Home / Calciatori / Camoranesi attacca Balotelli
Mauro German Camoranesi
Mauro German Camoranesi campione con l'Italia nel 2006 ed ex juventino

Camoranesi attacca Balotelli

Il giorno dopo la sconfitta con l’Uruguay è annessa eliminazione dai Mondiali, arrivano, come è giusto che sia, i commenti dei vari protagonisti attuali e passati del mondo del calcio.

Il primo ex a far sentire la propria voce è Mauro German Camoranesi che dice:

Mi dispiace moltissimo. Perché a me questa maglia fa ancora venire i brividi

Ma l’ex juventino, campione del mondo 2006, non si ferma solo alla nazionale e alla maglia, attacca in modo duro anche Balotelli:

giocatore sopravvalutato, non accetto che non si impegni per la Nazionale

Chiosa con:

Di teste di cazzo ce ne sono in ogni squadra. Anche io volevo diventare come Figo, e non ci sono riuscito. Lo dico da oriundo, per arrivare in nazionale ho dovuto pagare dazio e farmi il culo. Poi sono arrivato in azzurro, giocatori come Buffon, De Rossi, Pirlo, Gattuso, Cannavaro mi hanno fatto capire cosa vuol dire l’atteggiamento giusto verso la squadra, la disponibilità, l’amore per la nazionale. Anche Balotelli ha esempi del genere, perché non faccia il salto non lo so, davvero.. Si può prescindere dalla qualità, ma mai dall’impegno. Ma mi rode il culo vederlo in campo in quel modo, e scrivetelo per esteso, me ne sbatto di quel che dicono delle mie parole…

Quando gli si dice che il calcio italiano è in crisi di talenti dice:

Per me questa Italia aveva i giocatori, e il gioco. E poi sono sempre stato un tifoso di Prandelli. La differenza con le altri grandi del Mondiale sta però nel talento, guardate Neymar: ha 21 anni e nessuna paura di prendersi il Brasile sulle spalle, in un Mondiale in casa. Se ne frega delle critiche: questo vuol dire aver carattere, oltre alla qualità… Guardate Muller e Ozil, il primo ha solo 24 anni ed è al secondo Mondiale. Messi certo è una cosa a parte, ma la sua squadra gioca da schifo, lui bum, al 91′ inventa un gol e la qualifica. Suarez, poi, infortunio al ginocchio ma entra ed è decisivo. Questi sono i campioni….