Joseph Blatter

Brasile indietro ma Blatter plaude

L’organizzazione del Mondiale è indietro, parola di Blatter che pochi giorni fa ha detto:

È il paese più indietro nei preparativi. E, inoltre, è l’unico che ha avuto così tanto tempo, sette anni, per prepararsi

Insomma, mancano 5 mesi al Mondiale, sono pronti solo 6 stadi su 12 e anche le infrastrutture necessarie al contorno dello stadio non sono finiti. Un allarme insomma.

Risponde il presidente del Brasile, Dilma Roussef, il quale dichiara:

Per il Brasile il prossimo sarà il Mondiale dei Mondiali, una Coppa super. I brasiliani cominciano il 2014 fiduciosi di ospitare un grande evento. In Brasile il Mondiale starà a casa propria, perché questo è il Paese del calcio. La grande richiesta di biglietti per le partite, la maggiore di tutte le edizioni della Coppa del mondo, dimostra che i tifosi di tutto il mondo hanno fiducia nel Brasile. Amiamo il calcio e per questo riceviamo questa Coppa con orgoglio, convinti che ospiteremo un super Mondiale. Questa sarà la Coppa di 12 città-sede, dalla Foresta Amazzonica alla Pampa gaucha; delle montagne di Minas alle spiagge carioca; delle dune del nord-est e della metropoli di San Paolo. I turisti avranno l’opportunità di conoscere questo paese multiculturale e di lavoratori

Gli fa eco il Ministro dello Sport Aldo Rebelo:

Le informazioni che ci giungono, inviate dalle autorità incaricate di preparare le città sede della Coppa del mondo e quelle verificate personalmente dallo stesso ministro, che ogni tre mesi visita i cantieri, confermano che il paese sarà pronto in tempo

E Joseph Blatter, per non inimicarsi i brasiliani precisa:

Concordo con quanto detto dalla presidente Rousseff. Il mondo intero sta aspettando la Coppa. Il Brasile sarà un ottimo padrone di casa. Mancano 157 giorni all’apertura del torneo a San Paolo. I preparativi vanno a gonfie vele nelle 12 sedi. Brasile 2014 sarà un successo

Insomma… a che punto siamo? Quanto manca?

Fallo sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.