Arbitro con bomboletta spray

Arbitri con la bomboletta spray

Al prossimo Mondiale in Brasile gli arbitri avranno in dotazione una bomboletta spray con al quale potranno segnare il punto del pallone e il punto in cui si dovrà mettere la barriera.

Un giro di vite quindi, cercando di combattere quei furbetti che spostano il pallone o quelli in barriera che si avvicinano non appena l’arbitro volta le spalle.

Questo sistema viene già testato in Argentina e in Brasile ed è stato provato, su campi internazionali, per la prima volta durante l’ultimo Mondiale per Club. Dove, ovviamente, non sono mancate le polemiche… se infatti da una parte la Fifa e Blatter sottolineano come:

Credo che sia un’ottima cosa, così perderà meno tempo in discussioni al momento di battere un calcio di punizione dal limite. Tutti gli arbitri che hanno utilizzato questo sistema ne sono rimasti entusiasti. I dirigenti del Bayern Monaco mi hanno detto che finalmente possono battere una punizione con la barriera alla distanza regolamentare di 9 metri e 15. Da loro, hanno aggiunto, è già tanto se la barriera si trova a 5 metri…

Dall’altro lato ha fatto eco Marcello Lippi che ha affrontato i tedeschi in semifinale:

L’arbitro si è sbagliato, e contro il Bayern in occasione di un calcio piazzato ci ha fatto mettere a 15 metri

Da segnalare che lo spray scompare dopo pochi minuti quindi il campo non diventerà un cruciverba dopo il primo tempo. Vedremo comunque al Mondiale cosa succederà.

Fallo sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.