Categorie
Partite

Italia-Lussemburgo 1-1

Andata in scena l’ultima amichevole prima del Mondiale, l’ultimo test, escludendo l’allenamento che verrà fatto contro il Fluminense.

Una partita dal doppio volto, almeno per quanto riguarda la disposizione in campo della squadra. Un primo tempo che si chiude per 1-0 ma con la squadra che non gira benissimo: si parte con il 4-2-3-1, con le mezze ali interpretate da Candreva e Marchisio.

Una prova opaca, proprio con le due mezze ali che non giocano affatto bene; nonostante una buona prova di Verratti, arrivano poche palle per Balotelli.

Poco dopo l’inizio del secondo tempo fuori proprio il centrocampista del Paris Saint Germain dentro Cassano, si cambia anche modulo, si passa al 4-1-3-2, con De Rossi davanti alla difesa, centrocampo con Pirlo in regia e le due mezze ali un po’ più compatte a difendere il gioco di Andrea; dietro a Balotelli tra le righe ci pensa Cassano.

La squadra funziona e prende due traverse, dimostrandosi molto più attiva e reattiva. Cassano dà qualcosa in più, quel qualcosa che mancava, creando scompiglio tra le linee e aprendo varchi fino ad allora inesistenti.

Dal 30esimo del secondo tempo inizia il valzer dei cambi e saltano gli schemi, arriva anche il pareggio del Lussemburgo ma poco male, in questa partita sono arrivate indicazioni importanti.

Infine, a parziale giustificazione, c’è da dire come la nazionale sembrasse appesantita, probabilmente dal duro lavoro di preparazione. L’importante è arrivare pronti tra 10 giorni contro l’Inghilterra.