Brasile - Croazia, la partita

Brasile – Croazia

In questa pagina, dalle 22 in poi, il resoconto di Brasile – Croazia, la prima partita del Mondiale 2014.

Intanto, le formazioni della gara sono le seguenti.

Gruppo A
12 giugno 2014 alle 21:00
Arena Corinthians di San Paolo
3 - 1
Jefferson
Dani Alves
Thiago Silva
David Luiz
Fernandinho
Marcelo
Hulk
Paulinho
Fred
Neymar
Oscar
Sostituti
Julio Cesar
Dante
Maxwell
Henrique
Ramires
Luiz Gustavo
Hernanes
Willian
Bernard
Jo
Victor
Maicon
Stipe Pletikosa
Sime Vrsaljko
Danijel Pranjic
Ivan Perisic
Vedran Corluka
Dejan Lovren
Ivan Rakitic
Ognjen Vukojevic
Nikica Jelavic
Luka Modric
Darijo Srna
Sostituti
Oliver Zelenika
Gordon Schildenfeld
Marcelo Brozovic
Ante Rebic
Ivica Olic
Sammir
Mateo Kovacic
Domagoj Vida
Eduardo
Danijel Subasic

Brasile (4-2-3-1): 12 Julio Cesar; 2 Dani Alves, 3 Thiago Silva, 4 David Luz, 6 Marcelo; 17 Luiz Gustavo, 8 Paulinho; 7 Hulk, 11 Oscar, 10 Neymar; 9 Fred. Allennatore: Scolari.

Croazia (4-2-3-1): 1 Pletikosa; 11 Srna, 5 Corluka, 6 Lovren, 3 Pranjic; 7 Rakitic, 10 Modric; 4 Perisic, 20 Kovacic, 18 Olic; 9 Jelavic. Allenatore: Kovac.

L’arbitro dell’incontro è il giapponese Yuichi Nishimura, gli assistenti sono Sagara-Nagi, anch’essi nipponici.

L’inizio della partita sarà alle 22 ore italiane, le 17 in Brasile, e sarà trasmessa da Rai e da Sky.

Cronaca della partita

I padroni di casa partono un po’ frastornati ma si fanno vedere avanti, il primo pericolo però arriva davanti la porta carioca, con un cross croato deviato in porta da Marcelo dopo una spizzicata di un compagno.

All’11esimo minuto la Croazia conduce le danze.

Il Brasile si carica e inizia ad attaccare, probabilmente gli serviva proprio la sveglia. Qualche azione arriva, si gioca all’altezza della trequarti ma i croati reggono e ripartono.

Il Brasile pressa alto e riparte, sfruttando soprattutto la sinistra dove Hulk e Marcelo si inseriscono e crossano in mezzo, però nessuno raccoglie.

Al 22 minuto arrivano le prime azioni veramente pericolose: Neymar mette in mezzo e nessuno raccoglie per metterla dentro a portiere battuto; sulla respinta grande bordata di Oscar con il portiere croato che si esalta e si supera.

Passano ancora 6 minuti e Neymar, su ribaltamento di fronte, insacca colpendo anche l’interno del palo. 1-1…

La Croazia comunque non ci sta e prova a farsi vedere. Diventa una bella partita, con tanti capovolgimenti di fronte. Si spegne solo negli ultimi minuti del primo tempo, quando c’è tanta lotta a centrocampo. Si chiude così il primo frangente di gioco.

Inizia il secondo tempo con il Brasile che continua ad attaccare… secondo tempo combattuto a centrocampo ma senza emozioni, almeno fino al 69 minuto, quando l’arbitro “regala” un rigore alla squadra di casa. Grandi proteste dei croati, dal dischetto va Neymar e segna. Nonostante il portiere riesce ad arrivarci e intercetta, comunque non riesce a trattenere. GOL del Brasile… 2-1

Dopo il secondo gol dei sudamericani sembra che i croati non ne abbiano più… Sono in balia dei brasiliani. Comunque la Croazia riesce a segnare ancora un gol, all’83 minuto, ma l’arbitro annulla per carica al portiere.

Questo da la carica ai croati che iniziano ad assediare la porta dei padroni di casa, soprattutto con tiri da fuori. Si capovolge il copione del primo tempo: ora la Croazia attacca e il Brasile riparte. Così arriva il terzo gol a fil di palo di Oscar… 3-1

In definitiva la gara è stata gradevole; forse il Brasile non meritava in pieno la vittoria ed è stata un bel po’ aiutata dall’arbitro giapponese che non si è dimostrato all’altezza di una prima partita mondiale.

In attesa di vedere le altre due squadre del girone che giocheranno domani, cioè Camerun e Messico, la Croazia con Modric e compagnia, si è dimostrata una bella squadra che potrebbe anche passare il girone come seconda.

Highlights

Il video degli highlights.

Fallo sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.