Germania - Portogallo

La Germania distrugge il Portogallo 4-0

Non c’è praticamente stata partita tra la Germania e il Portogallo, a differenza di quanto successo due anni fa, all’Europeo, i tedeschi questa volta non hanno dovuto faticare per regolare i lusitani.

Gruppo G
16 giugno 2014 alle 18:00
Itaipava Arena Fonte Nova di Salvador
4 - 0
Manuel Neuer
Kevin Großkreutz
Matthias Ginter
Benedikt Hoewedes
Mats Hummels
Sami Khedira
Bastian Schweinsteiger
Mesut Oezil
Andre Schuerrle
Lukas Podolski
Miroslav Klose
Sostituti
Ron-robert Zieler
Thomas Mueller
Julian Draxler
Erik Durm
Philipp Lahm
Per Mertesacker
Toni Kroos
Mario Goetze
Jerome Boateng
Shkodran Mustafi
Roman Weidenfeller
Christoph Kramer
Eduardo
Bruno Alves
Pepe
Miguel Veloso
Fabio Coentrao
William
Cristiano Ronaldo
Joao Moutinho
Hugo Almeida
Vieirinha
Eder
Sostituti
Rui Patricio
Ricardo Costa
Luis Neto
Rafa
Raul Meireles
Nani
Varela
André Almeida
Ruben Amorim
Joao Pereira
Beto
Helder Postiga

La partita inizia con tanta confusione in campo, nei primi dieci minuti arrivano pallide occasioni da entrambi i lati. Al 10 però ci pensa Pereira ad affondare Gotze… rigore. Realizza Muller ed è 1-0.

Da questo momento la partita per la Germania è in discesa. Fino al trentesimo solo in un’occasione si nota che c’è il Portogallo in campo, cioè quando Hugo Almeida si infortuna e deve uscire, lasciando spazio a Eder.

Solo un minuto dopo Hummels però raddoppia, con un colpo di testa manda la palla in sacco ed è 2-0.

Il Portogallo prova a farsi vedere, guadagna un calcio d’angolo ed Eder non riesce a metterla in rete. Purtroppo però sale anche il nervosismo, passano ancora 3 minuti e Pepe, difensore del Portogallo e del Real Madrid, regala una manata sul volto di Muller. Espulsione diretta.

Sotto di due gol e con un uomo in meno diventa un’impresa titanica recuperare. Infatti al 45 minuto la Germania “chiude” virtualmente la partita, ci pensa ancora Muller a siglare il 3-0.

All’inizio del secondo tempo esce Veloso entra Costa, Paulo Bento, CT del Portogallo, cerca di non subire la goleada. Risulta che il Portogallo diventa più equilibrato e inizia anche a giocare la palla, sarà anche perché la Germania sazia molla un po’, ma i lusitani iniziano a farsi vedere, guidati da CR7.

Nel Portogallo però nulla gira bene, al 64 Coentrao si infortuna (rischio di Mondiale finito) ed entra in campo André Almeida.

La partita comunque continua così, per tutto il secondo tempo il Portogallo gestisce la palla ma non riesce ad affondare. La difesa della Germania è attenta e non si lascia superare. Aiutata anche dall’arbitro che al 75 minuto nega un chiarissimo rigore ai lusitani, con annessa protesta di Cristiano Ronaldo.

Nemmeno 5 minuti ed ecco che la Germania ha un sussulto, Muller sigla la propria tripletta, il poker tedesco e chiude definitivamente il discorso.

Fallo sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.