L'esultanza dell'Argentina alla fine della gara

Highlights Argentina – Nigeria 2-1

Per Argentina e Nigeria le fasi a eliminazione diretta sono iniziate prima: in questa gara chi perde va a casa e chi vince rimane. In caso di pareggio a casa ci va l’Argentina.

Celeberrimi sono oramai gli stracci volati nello spogliatoio dell’Albiceleste durante il post partita di Argentina – Croazia, e da lì si riparte per cercare di conquistare un posto agli ottavi.

Bastano 15 minuti a Messi per scacciare via le nubi, depositare la palla in rete e dimostrare a tutti come è semplice battere la Nigeria.

Peccato che, se non ti chiami Messi, così semplice non lo sia, e di Messi nella Selection non ce ne siano 11. Ma uno di Messi ce n’è ed è sempre lui a mostrare la rotta, come succede, sempre nel primo tempo, quando prende il palo su punizione.

Si va alla ripresa e appare chiaro come non ci siano 11 Messi: Mascherano fa un fallo ingenuo in area di rigore e l’arbitro mostra cartellino giallo e assegna il rigore, trasformato da Moses.

Con questo risultato l’Argentina sarebbe fuori dal Mondiale, tornano le paure e per un lungo tratto della gara la Nigeria mette sotto scacco la Selection, che infatti trema e subisce gli attacchi africani.

Il gol partita arriva solo al minuto ’86 quando, su capovolgimento di fronte, Rojo insacca un crosso perfetto dalla destra.

Con questo risultato l’Argentina va agli ottavi e incontrerà la Francia, la Nigeria viene eliminata.

Fallo sapere