Vidal e Bresciano durante la partita

Cile -Australia risultato non scontato (3-1)

Se al minuto 13 una squadra sta vincendo per 2-0 pensare alla goleada è quasi scontato, eppure non è andata così.

Il Cile parte benissimo, come detto si porta sul 2-0 grazie ai gol al 10 e al 12 di Sanchez e Valdivia, quest’ultimo bello nella finalizzazione.

Gruppo B
14 giugno 2014 alle 00:00
Arena Pantanal di Cuiabá
3 - 1
Claudio Bravo
Eugenio Mena
Miiko Albornoz
Mauricio Isla
Francisco Silva
Carlos Carmona
Alexis Sanchez
Arturo Vidal
Mauricio Pinilla
Jorge Valdivia
Eduardo Vargas
Sostituti
Cristopher Toselli
Jose Rojas
Fabian Orellana
Jean Beausejour
Felipe Gutierrez
Gary Medel
Gonzalo Jara
Jose Fuenzalida
Charles Aranguiz
Marcelo Diaz
Esteban Paredes
Johnny Herrera
Maty Ryan
Ivan Franjic
Jason Davidson
Tim Cahill
Mark Milligan
Matthew Spiranovic
Mathew Leckie
Bailey Wright
Adam Taggart
Ben Halloran
Tommy Oar
Sostituti
Mitch Langerak
Oliver Bozanic
James Troisi
Mile Jedinak
James Holland
Matt Mckay
Eugen Galekovic
Ryan Mcgowan
Dario Vidosic
Massimo Luongo
Alex Wilkinson
Mark Bresciano

Da quel momento i sudamericani hanno iniziato ad amministrare il risultato, forse dando per scontato che il più era fatto, invece si assiste a una crescita dell’Australia e succede che al 35 minuto Cahill accorcia le distanze (2-1), oltre a rendersi nuovamente pericoloso dopo 2 minuti.

Il Cile impaurito reagisce ma i minuti oramai sono contati e finisce il primo tempo.

Il secondo tempo si apre con un’occasione per Bresciano e, a un’ora di gioco, con il calcio alla bottiglietta di Vidal. Lo juventino, che contro ogni previsione giocava dal primo minuto, è durato un’ora in campo ma senza incidere. Lontanissimo dalla condizione tipo, si segnala solo per il nervosismo alla sostituzione.

Per tutti i restanti 30 minuti del secondo tempo si assiste a una gara viva, con capovolgimenti di fronte continui e occasioni da una parte e dall’altra. Bisogna aspettare però il recupero, il 91 minuto, per assistere all’ultimo gol, il 3-1 che chiude l’incontro siglato da Beausejour.

Il Cile va a 3 punti come l’Olanda, che in serata ha vinto per 5-1 contro la Spagna, candidandosi a essere una rivale proprio degli iberici.

Per l’Australia, nonostante si siano viste delle buonissime iniziative e tanto coraggio, ora la strada è in salita, dovrà battere le due europee per sperare.

Fallo sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.