Nazionale dell’Australia

Tifosi dell'Australia
Tifosi australiani
Bandiera Australia

Il football in Australia è stato codificato nel 1961 con la nascita della federazione; in quell’immenso continente era praticato però sin dagli anni ’20.

L’Australia, intesa come nazionale, ha visto la luce il 17 giugno 1922 con un viaggio in Nuova Zelanda. La partecipazione alla fase eliminatoria (alle qualificazioni) del Campionato del Mondo è però avvenuta nel 1963 in seguito all’iscrizione alla Fifa. E i gialloverdi da quell’esordio lontano non hanno più dato forfait, anzi nel 1974 (edizione nella quale i paesi oceanici vennero inseriti nel gruppo asiatico) agganciarono la fase conclusiva dopo la disputa di una triplice finale con la Corea del Sud.

L’atto conclusivo di quel Mondiale aveva svolgimento in Germania e gli esordienti Australiani, inseriti all’interno di un girone che comprendeva le due Germanie (est e ovest) e il Cile, si arresero subito, non prima però di aver pareggiato 0-0 contro la più blasonata nazione sudamericana.

Tra i risultati storici da ricordare per gli australiani c’è sicuramente la prestazione durante un’altra edizione in Germania, quella del 2006, quando i calciatori della nazionale oceanica arrivano agli ottavi di finale e riescono a tenere testa ai futuri campioni del mondo dell’Italia, perdendo solo a causa di un rigore al 90 inoltrato, generosamente regalato dall’arbitro per un fallo su Fabio Grosso.

Proprio all’Australia è da ascriversi il record relativo ai punteggi più roboanti dell’intera storia del Mondiale. Nella qualificazione in vista dell’edizione di Corea e Giappone i gialloverdi, il 9 aprile 2001, battono Tonga con un inconsueto 22-0, mentre due giorni più tardi, a spese delle Samoa Americane, con un incredibile 31-0 incrementano ulteriormente il loro record.

Protagonista assoluto di quell’evento c’è l’attaccante Archie Thompson con 12 reti.

Partecipazioni Australia ai Mondiali

EdizionePiazzamento
Uruguay 1930Non iscritta
Italia 1934Non iscritta
Francia 1938Non iscritta
Brasile 1950Non iscritta
Svizzera 1954Non iscritta
Svezia 1958Non iscritta
Cile 1962Non iscritta
Inghilterra 1966Non qualificata
Messico 1970Non qualificata
Germania Ovest 1974Primo turno
Argentina 1978Non qualificata
Spagna 1982Non qualificata
Messico 1986Non qualificata
Italia 1990Non qualificata
USA 1994Non qualificata
Francia 1998Non qualificata
Corea e Giappone 2002Non qualificata
Germania 2006Ottavi di finale
Sud Africa 2010Primo turno
Brasile 2014Primo turno
Russia 2018Primo turno
Qatar 2022Primo turno

Mondiale 1974 in Germania Ovest

Come già raccontato, l’esordio a una fase finale del Mondiale arriva nel 1974 con la qualificazione per il Campionato del Mondo che si giocherà nella Germania Ovest.

Gli australiani sono inseriti nel girone più attenzionato, vista la presenza delle due squadre di casa: la Germania Ovest e la Germania Est, le quali si affrontarono in quell’unico caso. Oltre alle due “sorelle” tedesche si registrava anche la presenza del Cile.

L’esordio arriva il 14 giugno ad Amburgo, davanti a 17 mila spettatori l’Australia perde contro la Germania Est per 2-0.

Non un buon inizio e ancora c’è da affrontare quella che doveva essere la squadra più temibile, cioè la Germania Ovest, che arriva proprio alla seconda partita, non a caso persa anche questa per 3-0.

Fino a quel punto un percorso molto accidentato, già matematicamente eliminati, ci si gioca un’amichevole con il Cile per il terzo match. Partita che termina a reti inviolate.

La prima esperienza dell’Australia a un mondiale si chiude così con 5 reti subite, nessuna realizzata e con un solo punto.

Gruppo 1
TeamPuntiVinteNullePerseGFGS
Germania Est521041
Germania Ovest420141
Cile202112
Australia101205
Gruppo 1
14 Giugno 1974 alle 19:30
Volksparkstadion di Amburgo
2 - 0
Gruppo 1
18 Giugno 1974 alle 16:00
Volksparkstadion di Amburgo
0 - 3
Gruppo 1
22 Giugno 1974 alle 16:00
Olympiastadion di Berlino
0 - 0

Mondiale 2006 in Germania

Bisogna aspettare 32 anni per rivedere la squadra dell’Oceania nuovamente a un Mondiale e, coincidenza, i terreni di gioco sono sempre gli stessi: di nuovo in Germania, questa volta riunita.

La panchina è affidata a un CT di grande esperienza come Guus Hiddink e la squadra è colma di gente promettente che gioca in giro per l’Europa, come per esempio Tim Cahill, Luke Wilkshire, Harry Kewell, Mark Bresciano e Mark Viduka.

Primo turno

Logo Australia

Inserita nel Gruppo F, esordisce il 12 giugno contro il Giappone, occasione nella quale arrivano i primi gol mondiali e la prima vittoria, per 3-1. La partita parte in salita, con il gol di Nakamura per il Giappone, ma una doppietta di Cahill (che quindi segna il primo gol per l’Australia) e Aloisi ribaltano completamente il risultato.

Il secondo match è molto complicato poiché davanti c’è il Brasile: l’Australia comunque non sfigura e perde 1-0 ma a testa alta.

L’ultimo match diventa però fondamentale poiché la classifica provvisoria la vede in una posizione scomoda: seconda a 3 punti, con il Brasile a punteggio pieno e Croazia e Giappone attaccate a 1. Bisogna quindi far risultato contro la Croazia: nuova partenza in salita perché i croati si portano in vantaggio al secondo minuto, pareggiata da un gol di Moore, nuovo vantaggio croato al ’56 e nuovo pareggio con Kewell al ’79. Finisce 2-2 e questo consente alla nazionale australiana di qualificarsi per gli ottavi di finale.

Classifica Gruppo F

Gruppo F
TeamPuntiVinteNullePerseGFGS
Brasile930071
Australia411155
Croazia202123
Giappone101227

Partite Gruppo F

Gruppo F
12 Giugno 2006 alle 15:00
Fritz-Walter-Stadion di Kaiserslautern
3 - 1
Gruppo F
13 Giugno 2006 alle 21:00
Olympiastadion di Berlino
1 - 0
Gruppo F
18 Giugno 2006 alle 15:00
Frankenstadion di Norimberga
0 - 0
Gruppo F
18 Giugno 2006 alle 18:00
FIFA WM-Stadion di Monaco di Baviera
2 - 0
Gruppo F
22 Giugno 2006 alle 21:00
Westfalenstadion di Dortmund
1 - 4
Gruppo F
22 Giugno 2006 alle 21:00
Gottlieb Daimler di Stoccarda
2 - 2

Ottavi di finale

Agli ottavi di finale l’Australia trova la vincente del Gruppo E, la nostra nazionale italiana… e chi la dimentica quella partita? Una partita sofferta da entrambi i lati, a tratti anche noiosa, che si avvia sullo 0-0 quando, in pieno recupero Totti in posizione da registra lancia Grosso sulla fascia, il quale salta al volo Bresciano e si fa atterrare da Lucas Neill, con conseguente calcio di rigore molto generoso. Sul dischetto ci va Totti che supera Mark Schwarzer e manda l’Italia ai quarti di finale e l’Australia a casa.

Ottavi
26 Giugno 2006 alle 17:00
Fritz-Walter-Stadion di Kaiserslautern
1 - 0

Per i nostalgici, questo il momento decisivo:

Il Gol dell’Italia contro l’Australia nel 2006 agli ottavi di finale

Mondiale 2010 in Sudafrica

Per la prima volta l’Australia centra due qualificazioni di fila e si presenta ai nastri di partenza del Mondiale 2010 in Sudafrica. La nazionale è passata da un olandese a un altro e ora sulla panchina siede Pim Verbeek.

Squadra un po’ in là con gli anni e sostanzialmente confermata rispetto a quella vista in Germania. Inserita nel gruppo D, vede l’esordio contro la temibile Germania, che ne fa 4 e demoralizza subito la spedizione australiana.

La fortuna dà una mano agli australiani e nella gara giocata nel pomeriggio la Serbia, a sorpresa, vince contro la Germania, così in caso di vittoria ci si ritrova tutti appaiati a 3. Peccato che arrivi solo il pareggio per 1-1, con gol di Brett Holman.

Non è ancora perso tutto, ma nella terza gara bisogna vincere e sperare che il Ghana superi i tedeschi oppure che la Germania faccia una valanga di gol. L’Australia fa il suo, imponendosi per 2-1 contro la Serbia, con gol di Cahill e Holman, ma la Germania supera il Ghana solo per un gol e quindi tedeschi e ghanesi volano agli ottavi e l’Australia è eliminata per peggior differenza reti.

Gruppo D
TeamPuntiVinteNullePerseGFGS
Germania620151
Ghana411122
Australia411136
Serbia310223
Gruppo D
13 Giugno 2010 alle 16:00
Loftus Versfeld Stadium di Pretoria
0 - 1
Gruppo D
13 Giugno 2010 alle 20:30
Moses Mabhida Stadium di Durban
4 - 0
Gruppo D
18 Giugno 2010 alle 13:30
Nelson Mandela Bay Arena di Port Elizabeth
0 - 1
Gruppo D
19 Giugno 2010 alle 16:00
Royal Bafokeng Stadium di Rostenburg
1 - 1
Gruppo D
23 Giugno 2010 alle 20:30
FNB Stadium di Johannesburg
0 - 1
Gruppo D
23 Giugno 2010 alle 20:30
Mbombela Stadium di Mpumalanga
2 - 1

Mondiale 2014 in Brasile

Alla terza edizione di fila l’Australia è oramai un habitué della Coppa del Mondo. Sulla panchina siede un australiano nato e cresciuto in Grecia: Ange Postecoglou e la squadra viene fortemente rinnovata, con l’ingresso di giovani promettenti, come James Holland, Matthew Špiranović e Adam Taggart.

Il sorteggio in Brasile nel 2014 però è pessimo e l’Australia finisce nel girone insieme alle due finaliste della passata edizione: Spagna e Olanda. Inoltre è presente anche il Cile che viene affrontato nella prima partita. Si inizia e subito arriva una sconfitta per 3-1, con gol di Cahill praticamente inutile.

Il secondo match con l’Olanda è al cardiopalma: gol olandese al minuto 20, pareggiato solo 60 secondi dopo dal solito Cahill, passati in vantaggio al minuto 54 su rigore trasformato da Mile Jedinak, viene riacciuffata 4 minuti dopo da van Persie. Al minuto 68 Depay spegne le speranze australiane.

Olanda e Cile già a 6 punti e Spagna (detentrice del titolo) e Australia eliminate. L’ultima gara è solo un’amichevole che finisce comunque 3-0 per gli iberici.

Gruppo B
TeamPuntiVinteNullePerseGFGS
Olanda9300103
Cile620153
Spagna310247
Australia000339
Gruppo B
14 Giugno 2014 alle 00:00
Arena Pantanal di Cuiabá
3 - 1
Gruppo B
18 Giugno 2014 alle 18:00
Beira-Rio di Porto Alegre
2 - 3
Gruppo B
23 Giugno 2014 alle 18:00
Arena da Baixada di Curitiba
0 - 3

Mondiale 2018 in Russia

Non c’è due senza tre, ma il quarto vien da sé ed ecco la quarta partecipazione di fila in Russia nel 2018. La squadra torna in mano olandese, con Bert van Marwijk sulla panchina, i calciatori vengono pescati da tutti i campionati del mondo ma soprattutto dall’Europa, mentre il veterano Cahill, all’età di 38 anni, gioca il proprio quarto mondiale.

L’esordio è contro la promettente Francia, in un girone alla portata degli australiani ma l’inizio non è certo dei migliori: sconfitta per 2-1 con gol su rigore di Jedinak.

Nel secondo match arriva il pareggio contro la modesta Danimarca, risultato di 1-1 con gol del solito Jedinak sul solito rigore.

Nonostante un solo punto le speranze non sono vane, perché la classifica provvisoria recita: Francia 6, Danimarca 4, Australia 1 e Perù 0. In caso di vittoria nell’ultimo match, con corrispondente vittoria francese, si guarda la differenza reti dove l’Australia potrebbe essere posizionata meglio. Nell’ultimo match però arriva una sconfitta sonora, per 2-0, dal Perù che era già eliminato. Inoltre nel campo gemello Danimarca e Francia finiscono a reti inviolate e quindi anche una vittoria sarebbe stata inutile.

L’Australia viene nuovamente eliminata al primo turno.

Gruppo C
TeamPuntiVinteNullePerseGFGS
Francia721031
Danimarca512021
Perù310222
Australia101225

Guarda il percorso completo dell’Australia in Russia 2018.

Gruppo C
16 Giugno 2018 alle 12:00
Kazan Arena di Kazan
2 - 1
Gruppo C
21 Giugno 2018 alle 17:00
Futbol'nyj stadion di Samara
1 - 1
Gruppo C
26 Giugno 2018 alle 16:00
Stadio Olimpico Fišt di Soci
0 - 2

Mondiale 2022 in Qatar

Nuovo logo Australia

L’Australia a questo punto è una presenza certa dei Mondiali di Calcio e non fa eccezione l’edizione del 2022 in Qatar, per quanto raggiunta all’ultimo respiro con lo spareggio in Interzona, vinto proprio contro il Perù (quindi arriva la rivincita, a distanza di 4 anni).

L’Australia è affidata al tecnico di casa Graham Arnold e inserita nel gruppo D, nuovamente con la Francia e la Danimarca, ma con la Tunisia al posto del Perù. Sostanzialmente lo stesso girone ma eliminando il Perù in Interzona.

Per l’occasione arriva anche il nuovo logo del team calcistico, che vedete qua a lato.

Primo Turno

Classifica Gruppo D

Gruppo D
TeamPuntiVinteNullePerseGFGS
Francia620062
Australia310124
Danimarca101112
Tunisia101101

Partite Gruppo D

Gruppo D
TeamPuntiVinteNullePerseGFGS
Francia620062
Australia310124
Danimarca101112
Tunisia101101

Statistiche nazionale australiana

ConfederazioneAFC
Sigla FifaAUS
FederazioneFootball Federation Australia
SoprannomeSocceroos
Record di presenzeMark Schwarzer (109)
CapocannoniereTim Cahill (50)
Miglior vittoriaAustralia – Samoa Americana 31-0, Coffs Harbour (Australia), 11 aprile 2001
Peggior sconfittaAustralia – Sudafrica 0-8, Adelaide (Australia), 17 settembre 1955
DivisaMaglia gialla con inserti blu, calzoncini blu, calzettoni gialli con bordi blu
Palmares
Partecipazioni Mondiali6
Esordio al Mondiale1974
Miglior risultato MondialeOttavi di finale nel 2006
Finali giocate al Mondiale
Presenze coppa continentale10
Esordio coppa continentale1973
Miglior risultato coppa cont.Vincitrice, 1980, 1996, 2000, 2004, 2015
Presenze Confederation cup4
Esordio Confederation cup1997
Miglior risultato Confed. cupFinalista nel 1997
Statistiche Australia