Pirlo e Rooney

Italia stende l’Inghilterra per 2-1

È vero, la partita è stata vinta ma ciò non deve trarre in inganno poiché per la maggior parte della gara il pallino è stato in mano agli inglesi. Andiamo con ordine…

L’Italia parte male, gli inglesi attaccano e ci provano con un paio di tiri su cui Sirigu, che sostituisce Buffon, si supera. Lentamente però l’Italia sale in cattedra e dal 25 minuto prende il pallino in mano.

Gruppo D
14 giugno 2014 alle 22:00
Arena da Amazônia di Manaus
1 - 2
Joe Hart
Glen Johnson
Leighton Baines
Steven Gerrard
Gary Cahill
Phil Jagielka
Jack Wilshere
Frank Lampard
Daniel Sturridge
Wayne Rooney
Danny Welbeck
Sostituti
Chris Smalling
Ben Foster
Jordan Henderson
Phil Jones
James Milner
Rickie Lambert
Raheem Sterling
Adam Lallana
Ross Barkley
Fraser Forster
Luke Shaw
Giorgio Chiellini
Matteo Darmian
Thiago Motta
Antonio Candreva
Ignazio Abate
Claudio Marchisio
Mario Balotelli
Antonio Cassano
Alessio Cerci
Salvatore Sirigu
Mattia Perin
Sostituti
Alberto Aquilani
Andrea Barzagli
Daniele De Rossi
Ciro Immobile
Marco Parolo
Leonardo Bonucci
Gabriel Paletta
Andrea Pirlo
Lorenzo Insigne
Marco Verratti

Al 35 minuto finalmente Marchisio, con una stoccata da fuori, mette la palla in sacco. 1-0. Ma gli azzurri si rilassano subito e arriva il pareggio Sturridge dopo 2 minuti.

Si chiude il primo tempo con le squadre stanche. Nel secondo sono sempre gli inglesi a controllare la gara, almeno fino a quando, al 5 minuti, Balotelli non accende la lampadina e brucia Hart… 2-1. Sull’azione da sottolineare il cross di Candreva, migliore in campo.

Da quel momento gli italiani si chiudono a riccio, classico catenaccio, e cercano di capovolgere l’azione quando possibile. Arriva qualche altra occasione da entrambi i lati ma alla fine non succede nulla e, nonostante la traversa di Pirlo su punizione si chiude sul 2-1.

Da sottolineare, come già detto, l’immensa prova di Candreva e di Marchisio. Decisamente bocciata la difesa: Chiellini da terzino oramai è inutile, Paletta al centro fatica parecchio e fa rischiare Sirigu più del dovuto, nonostante ciò il portiere si è comportato egregiamente, Barzagli e Darmian hanno giocato bene, soprattutto quest’ultimo, ma in due non potevano far reparto.

Per la prossima, se non si recupera De Sciglio, forse sarebbe meglio provare Abate sulla fascia con Chiellini da centrale.

Comunque sia, conduciamo il gruppo insieme alla Costa Rica che a sorpresa nel pomeriggio ha battuto l’Uruguay.

Fallo sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.