Storia della nazionale italiana

Riassunto Mondiali:

Partecipazioni 18
Esordio 1934
Miglior risultato Vincitori nel 1934, 1938, 1982 e 2006
Peggior risultato Primo turno per sei volte
Finali giocate 6
EdizionePiazzamento
Uruguay 1930Non partecipante
Italia 1934Campione
Francia 1938Campione
Brasile 1950Primo turno
Svizzera 1954Primo turno
Svezia 1958Non qualificata
Cile 1962Primo turno
Inghilterra 1966Primo turno
Messico 1970Secondo posto
Germania Ovest 1974Primo turno
Argentina 1978Quarto posto
Spagna 1982Campione
Messico 1986Ottavi di finale
Italia 1990Terzo posto
USA 1994Secondo posto
Francia 1998Quarti di finale
Corea e Giappone 2002Ottavi di finale
Germania 2006Campione
Sud Africa 2010Primo turno
Brasile 2014Primo turno
Russia 2018Non qualificata

Partite giocate:

Competizione Presenze Vittorie Pareggi Sconfitte Gol fatti Gol subiti Differenza reti
Amichevoli 371 181 106 84 626 419 +207
Coppe Internazionali 46 21 11 14 84 70 +14
Confederations Cup 8 3 2 3 13 15 -2
Giochi olimpici 21 13 1 7 63 35 +28
Qualificazioni Europei 98 57 27 14 171 65 +106
Europei 33 13 15 5 33 25 +8
Qualificazioni Mondiali 97 67 23 7 198 60 +138
Mondiali 80 44 21 15 126 74 +52
Totali 755 400 206 149 1322 763 +559

L’Italia è la seconda Nazionale in quanto a numero di Coppe del Mondo vinte, subito dopo i pentacampioni del Brasile e forse è proprio per questo che ogni anno si presenta a questa competizione come una possibile pretendente.

In realtà è sempre considerata un gradino sotto gli altri, e guardando i numeri forse lo è pure, ma l’Italia ha insegnato a stupire e riuscire ad arrivare al di là delle proprie capacità facendo spesso gruppo. Un esempio su tutti è proprio quello di Germania 2006, quando gli azzurri, circondati da polemiche per Calciopoli, riuscirono, anche grazie a Marcello Lippi che di esperienza ne aveva da vendere, a chiudersi a riccio e a isolarsi dal resto del mondo. Ciò gli consentì, come detto, di fare gruppo e arrivare al di là delle proprie possibilità.

Ma l’altro lato della medaglia è proprio il fatto che di tanto in tanto i calciatori del Bel Pese riescono a fare peggio, molto peggio, di quanto potrebbero. Un esempio è il Mondiale in SudAfrica, dove l’Italia ha fatto una figuraccia non degna del proprio nome e nonostante si fosse presentata come campione in carica, è stata eliminata al primo turno.

Storicamente la Nazionale italiana ha vissuto sempre alti e bassi, alternando grandi vittorie a pessime sconfitte. Altro esempio è il Mondiale 1982 vinto e seguito poi da quello del 1986 malamente perso agli ottavi di finale.

Una storia di variazioni che è entrata anche nelle statistiche e nelle curiosità. Infatti, sin dal 1982, la Nazionale italiana arriva almeno in semifinale di una competizione ogni 6 anni. Al Mondiale del 1982 vinto in finale contro la Germania Ovest; nel 1988 è arrivata in semifinale agli europei; nel 1994 abbiamo perso la finale del Mondiale contro il Brasile; nel 2000 abbiamo perso la finale degli Europei contro la Francia; nel 2006 campioni in Germania e infine, nel 2012, secondo posto contro la Spagna agli Europei.

Italia nel Mondiale 2014 in Brasile

Gruppo D
14 giugno 2014 alle 22:00
Arena da Amazônia di Manaus
1 - 2
Gruppo D
20 giugno 2014 alle 18:00
Itaipava Arena Pernambuco di Recife
0 - 1
Gruppo D
24 giugno 2014 alle 18:00
Arena das Dunas di Natal
0 - 1
Confederazione UEFA
Sigla Fifa Ita
Federazione FIGC – Federazione Italiana Gioco Calcio
Soprannome Azzurri
Commissario tecnico Cesare Prandelli
Record di presenze Gianluigi Buffon (138)
Capocannoniere Gigi Riva (35)
Miglior vittoria Italia – USA 9-0, Brentford, Regno Unito, 2 agosto 1948
Peggior sconfitta Ungheria – Italia 7-1, Budapest, Ungheria, 6 aprile 1924
Divisa Maglia azzurra, Calzoncini bianchi, Calzettoni bianchi o azzurri,
Palmares 4 Mondiali, 1 Europeo, 1 Olimpiade, 2 Coppa Internazionale
Partecipazioni Mondiali 18
Esordio al Mondiale 1934
Miglior risultato Mondiale Campioni nel 1934, 1938, 1982, 2006
Finali giocate al Mondiale 6
Presenze coppa continentale 8
Esordio coppa continentale 1968
Miglior risultato coppa cont. Campioni nel 1968
Presenze Confederation cup 2
Esordio Confederation cup 2009
Miglior risultato Confed. cup Terzo posto nel 2013
Fallo sapere