L'azione da rigore su Berg da parte di Boateng

Highlights Germania – Svezia 2-1

Alla fine la Svezia non ce l’ha fatta, dopo aver eliminato Italia e Olanda, si è fermata davanti ai tedeschi, squadra sicuramente più compatta e quadrata rispetto agli Azzurri e agli Orange.

La partita, valevole per il gruppo F di Russia 2018, è finita 2-1 proprio a favore della Germania che così può agganciare gli stessi svedesi in classifica e portarsi a 3 punti dal Messico.

Gruppo F
23 giugno 2018 alle 20:00
Stadio Olimpico Fišt di Soci
2 - 1
Manuel Neuer1
Jonas Hector3
Julian Draxler7
Toni Kroos8
Timo Werner9
Marco Reus11
Thomas Mueller13
Antonio Ruediger16
Jerome Boateng17
Joshua Kimmich18
Sebastian Rudy19
Sostituti
Marvin Plattenhardt2
Matthias Ginter4
Mats Hummels5
Sami Khedira6
Mesut Oezil10
Kevin Trapp12
Leon Goretzka14
Niklas Suele15
Julian Brandt20
Ilkay Guendogan21
Marc-andre Ter Stegen22
Mario Gomez23
1Robin Olsen
2Mikael Lustig
3Victor Lindelof
4Andreas Granqvist
6Ludwig Augustinsson
7Sebastian Larsson
8Albin Ekdal
9Marcus Berg
10Emil Forsberg
17Viktor Claesson
20Ola Toivonen
Sostituti
5Martin Olsson
11John Guidetti
12Karl-johan Johnsson
13Gustav Svensson
14Filip Helander
15Oscar Hiljemark
16Emil Krafth
18Pontus Jansson
19Marcus Rohden
21Jimmy Durmaz
22Isaac Kiese Thelin
23Kristoffer Nordfeldt

La Germania parte subito all’attacco e tiene il pallino del gioco praticamente per tutta la prima mezz’ora. Dal trentesimo la difesa tedesca inizia a vacillare, la Germania si fa infilare dagli svedesi, su errore di disimpegno dei difensori tedeschi parte Berg che viene atterrato in area da Boateng, l’azione appare subito da rigore per tutti eccetto che per l’arbitro, che decide di non avvalersi nemmeno della var.

Intorno al trentesimo il primo gol, arriva da parte degli svedesi con un pallonetto di Toivonen e in questo momento la Germania è con un piede fuori dal Mondiale.

Il primo gol dei tedeschi arriva solo nella ripresa, con Reus che recupera una palla vagante e la piazza in rete. Si tratta del gol che fa rinascere la Germania e da quel momento si gioca solo a una porta.

Arriva una tegola per la Germania ed è l’espulsione di Boateng (che doveva già essere espulso sull’azione del rigore).

Si susseguono un po’ di azioni pericolose ma i tedeschi devono aspettare fino al all’ultimo minuto di recupero, quando ci pensa Reus a mandare in porta il gol che riaccende la luce.

Fallo sapere