Kurt Hamrin in azione durante la finale del 1958

La nazionale svedese ha una storia celebre e, nonostante l’assenza della Coppa nella propria bacheca, si è imposta in un determinato periodo, facendo presenza fissa nelle posizioni che contano della manifestazione.

Il primo Mondiale giocato, per la Svezia, risale al 1934; si trattava della Coppa del Mondo organizzata in Italia e la nazionale scandinava si era qualificata battendo Estonia e Lituania. In quella edizione della Coppa del Mondo i gialloblu batterono l’Argentina agli ottavi di finale e persero contro la Germania ai quarti.

Logo nazionale svedese
Logo della federazione svedese

La prestazione maiuscola, più per fortuna che per merito, arriva quattro anni dopo, quando nel Mondiale francese del 1938 batte agli ottavi, a tavolino, l’Austria che era stata annessa alla Germania; nei quarti incontra Cuba che soccombe per 8-0, in semifinale la prima vera sfida contro l’Ungheria e la sconfitta; altra sconfitta anche nella finalina per il terzo posto, contro il Brasile per 4-2. La Svezia arriva quarta.

I Mondiali vengono interrotti per la seconda guerra mondiale e questo probabilmente toglie qualche possibilità di vittoria alla Svezia che alla ripresa dei giochi, nel 1950, si posiziona terza, alle spalle di Uruguay e Brasile. Al mondiale brasiliano a brillare furono Karl-Erik Palmér e Stig Sundqvist, due campioni che da lì a poco avrebbero avuto i riflettori della Serie A addosso.

Ultimo canto del cigno svedese arriva nel mondiale casalingo del 1958 quando arrivò in finale e perse contro il Brasile di un certo Pelè, giovanissimo, appena 18enne, e decisivo in finale con una doppietta. Per gli svedesi erano gli anni di Nils Liedholm e di Bengt Gustavsson.

Dal 1958 al 1994 la nazionale scandinava non riuscì più a piazzarsi in posizioni degne di nota, anzi, tante edizioni furono anche saltate per la non capacità di qualificarsi.

Dopo 36 anni, quindi nel mondiale americano del 1994, la Svezia ovviamente poco ha a che fare con quella del 1958, nel mentre è cambiato il mondo e il calcio è tutta un’altra cosa. La Svezia si presenta al Mondiale con poche pretese e infila una serie di risultati stupefacenti, qualificandosi fino alla semifinale dove fu sconfitta dal Brasile di Romário e Bebeto. La finalina contro la Bulgaria fu un trionfo, un 4-0 che portava la firma di tutti i principali protagonisti di quel Mondiale: Kennet Andersson, Henrik Larsson, Håkan Mild e Tomas Brolin.

Dal Mondiale americano in poi, nonostante ci siano stati anni con la presenza di Zlatan Ibrahimovic, è tornato il quasi anonimato per una nazionale che storicamente ha graffiato ma che oggi fatica tantissimo.

Svezia al Mondiale 2018 in Russia

Gruppo F
TeamPuntiVinteNullePerseGFGS
Svezia620152
Messico620134
Corea del Sud310233
Germania310224
Gruppo F
18 giugno 2018 alle 14:00
Stadio Nižnij Novgorod di Nižnij Novgorod
1 - 0
Gruppo F
23 giugno 2018 alle 20:00
Stadio Olimpico Fišt di Soci
2 - 1
Gruppo F
27 giugno 2018 alle 16:00
Stadio centrale di Ekaterinburg di Ekaterinburg
0 - 3
Ottavi
03 luglio 2018 alle 16:00
Zenit Arena di San Pietroburgo
1 - 0
Quarti
07 luglio 2018 alle 16:00
Futbol'nyj stadion di Samara
0 - 2
EdizionePiazzamento
Uruguay 1930Non partecipante
Italia 1934Quarti di finale
Francia 1938Quarto posto
Brasile 1950Terzo posto
Svizzera 1954Non qualificata
Svezia 1958Secondo turno
Cile 1962Non qualificata
Inghilterra 1966Non qualificata
Messico 1970Primo turno
Germania Ovest 1974Secondo turno
Argentina 1978Primo turno
Spagna 1982Non qualificata
Messico 1986Non qualificata
Italia 1990Primo turno
USA 1994Terzo posto
Francia 1998Non qualificata
Corea e Giappone 2002Ottavi di finale
Germania 2006Ottavi di finale
Sud Africa 2010Non qualificata
Brasile 2014Non qualificata
Russia 2018Quarti di finale

Statistiche Svezia

Confederazione UEFA
Sigla Fifa Swe
Federazione Svenska Fotbollförbundet (SvFF)
Soprannome Blågult (i gialloblu)
Record di presenze Anders Svensson (148)
Capocannoniere Zlatan Ibrahimović (62)
Miglior vittoria Svezia – Lettonia 12-0, Stoccolma, Svezia, 29 maggio 1927
Peggior sconfitta Gran Bretagna – Svezia 12-1, Londra, Inghilterra, 20 ottobre 1908
Divisa Maglia, calzoncini e calzettoni gialli con inserti blu
Palmares
Partecipazioni Mondiali 12
Esordio al Mondiale 1934
Miglior risultato Mondiale Finalista nel 1958
Finali giocate al Mondiale 1
Presenze coppa continentale 6
Esordio coppa continentale 1992
Miglior risultato coppa cont. Semifinalista nel 1992
Presenze Confederation cup
Esordio Confederation cup
Miglior risultato Confed. cup
Fallo sapere