Spagna - Portogallo

Spagna – Portogallo questa sera

Si tratta del primo big match di questo Mondiale 2018, Spagna – Portogallo è il derby della penisola iberica, è lo scontro tra coloro i quali a cavallo tra il 2000 e il 2010 ha vinto tutto e coloro i quali hanno vinto gli ultimi europei di calcio, sono le ultime due squadre ad aver trionfato nel campionato europeo e se non si fosse di mezzo la Germania nell’ultimo Mondiale, sarebbero state quelle che hanno monopolizzato gli ultimi 10 anni.

Eppure, nonostante ciò, grazie al fatto che il ranking Fifa ha valenza solo sugli ultimi 4 anni, Spagna e Portogallo sono finite nello stesso girone, con il Portogallo come testa di serie e la Spagna (ottava nel ranking Fifa nel momento del sorteggio, quindi prima esclusa) in seconda fascia come squadra più temibile.

Gruppo B
15 giugno 2018 alle 20:00
Stadio Olimpico Fišt di Soci
3 - 3
Rui Patricio1
Pepe3
Raphael Guerreiro5
Jose Fonte6
Cristiano Ronaldo7
Joao Moutinho8
Bernardo Silva11
William14
Bruno Fernandes16
Goncalo Guedes17
Cedric21
Sostituti
Bruno Alves2
Manuel Fernandes4
Andre Silva9
Joao Mario10
Anthony Lopes12
Ruben Dias13
Ricardo15
Gelson Martins18
Mario Rui19
Ricardo Quaresma20
Beto22
Adrien Silva23
1David De Gea
3Gerard Pique
4Nacho
5Sergio Busquets
6Andres Iniesta
8Koke
15Sergio Ramos
18Jordi Alba
19Diego Costa
21David Silva
22Isco
Sostituti
2Dani Carvajal
7Saul
9Rodrigo
10Thiago
11Lucas Vazquez
12Alvaro Odriozola
13Kepa Arrizabalaga
14Cesar Azpilicueta
16Nacho Monreal
17Iago Aspas
20Marco Asensio
23Pepe Reina

La cornice sarà quella dello stadio Olimpico di Soci, in palio, molto probabilmente, il primo posto del girone B.

La Spagna ha avuto poco tempo per pensare alla partita e molto per capire il perché del cambio del CT a due giorni dalla partita, infatti, come vi abbiamo raccontato, la nazionale iberica ha deciso l’altro ieri di esonerare il CT Julen Lopetegui per far posto a Fernando Hierro. Il motivo dell’esonero è l’ufficialità del contratto con il Real Madrid per il prossimo anno, cosa che alla Federazione spagnola e soprattutto al suo presidente, Rubiales, non è andata proprio giù.

Ieri, addirittura, il capitano della Spagna, Sergio Ramos, ha affermato che sembra un funerale ma che loro si giocheranno la partita fino in fondo.

Il Portogallo, dal canto suo, lavora tranquillo come dimostra Cristiano Ronaldo, sul proprio profilo Twitter:

Formazioni di Portogallo – Spagna

Il PORTOGALLO dovrebbe giocare con il classico 4-4-2 così composto: Rui Patricio; Soares, Pepe, Bruno Alves, Guerreiro; Bernardo Silva, Joao Moutnho, Danilo Pereira, Joao Mario; Cristiano Ronaldo, André Silva.

La SPAGNA dovrebbe giocare (ed è il caso di usare il condizionale, visto il cambio CT) con il 4-3-3: De Gea; Odriozola, Piqué, Sergio Ramos, Jordi Alba; Thiago Alcantara, Koke, Iniesta; Asensio, Diego Costa, Isco.

Dove vedere Spagna – Portogallo

La partita sarà trasmessa in diretta su Canale 5 a partire dalle 20 di questa sera.

L’arbitro dell’evento sarà il nostro Gianluca Rocchi, una delle poche presenze italiane in Russia.

In conclusione solo un cenno storico, perché per la Spagna tornano in mente brutti ricordi: era il 13 giugno del 2014, seconda giornata del Mondiale brasiliano (oggi è la seconda giornata del Mondiale Russo), di fronte la Spagna campione in carica e la prima delle escluse al sorteggio (l’Olanda), la Spagna perse 5-1 e si avviava a essere esclusa dalla Coppa del Mondo.

Vorranno (e ce la faranno visto il clima) gli spagnoli invertire il risultato questa volta?

Fallo sapere