Mohamed Salah

Oggi gruppo H e poi si riparte con la Russia

Oggi si conclude la prima giornata di questa Coppa del Mondo 2018, nelle prime partite tante sono state le sorprese e oggi, dopo aver giocato il gruppo H, si riparte con la Russia.

Diciamo subito che probabilmente sarà una giornata di passaggio, senza grandi big impegnate e con partite non di cartello.

Colombia – Giappone

Gruppo H
19 giugno 2018 alle 14:00
Mordovia Arena di Saransk
1 - 2
David Ospina1
Oscar Murillo3
Santiago Arias4
Carlos Sanchez6
Radamel Falcao9
Juan Cuadrado11
Jefferson Lerma16
Johan Mojica17
Juan Quintero20
Jose Izquierdo21
Davinson Sanchez23
Sostituti
Cristian Zapata2
Wilmar Barrios5
Carlos Bacca7
Abel Aguilar8
James Rodriguez10
Camilo Vargas12
Yerry Mina13
Luis Muriel14
Mateus Uribe15
Farid Diaz18
Miguel Borja19
Jose Cuadrado22
1Eiji Kawashima
3Gen Shoji
5Yuto Nagatomo
7Gaku Shibasaki
8Genki Haraguchi
10Shinji Kagawa
14Takashi Inui
15Yuya Osako
17Makoto Hasebe
19Hiroki Sakai
22Maya Yoshida
Sostituti
2Naomichi Ueda
4Keisuke Honda
6Wataru Endo
9Shinji Okazaki
11Takashi Usami
12Masaaki Higashiguchi
13Yoshinori Muto
16Hotaru Yamaguchi
18Ryota Ohshima
20Tomoaki Makino
21Gotoku Sakai
23Kosuke Nakamura

Prima della Russia, però, faranno il loro esordio in questa Coppa del Mondo, Colombia e Giappone.

I sud americani ripartono dai quarti di finale di quattro anni fa, quando furono eliminati dai padroni di casa del Brasile. La squadra non è molto differente e la voglia di confermarsi è tanta, a partire dal Gruppo, che quattro anni fa fu vinto a pieni punti.

Quattro anni fa, nello stesso girone della Colombia c’era una squadra asiatica, ed era il Giappone, allora nel Gruppo C, oggi nel Gruppo H, ma la sostanza non cambia. Quattro anni fa questa sfida finì 4-1 per la Colombia, capirete bene, quindi, che i sud americani hanno voglia di conferme, i Giapponese invece hanno voglia di smentite.

Probabili formazioni Colombia – Giappone

José Pekerman, commissario tecnico della Colombia, vorrà certamente fare meglio rispetto a quanto fatto durante la qualificazione, quando ha subito gol in tutte le gare, certo schierando un 4-2-3-1 rischia di non riuscirci, ma questi sono gli uomini che manda in campo: Ospina; Arias, D. Sanchez, Mina, Mojica; Aguilar, C.Sanchez; Cuadrado, James Rodriguez, Uribe; Falcao.

Nishino, commissario tecnico del Giappone, vuole una squadra dai tanti volti per poter interpretare al meglio ogni frazione della gara e per poter anche sorprendere. Lo schieramento tattico con cui partirà è un 4-3-3 ma può cambiare velocemente in un 4-2-3-1 oppure in un 4-5-1. Gli uomini invece non cambiano e sono: Kawashima; Sakai, Makino, Yoshida, Nagatomo; Yamaguchi, Hasebe, Kagawa; Honda, Osako, Inui.

Quando e dove vedere la Colombia – Giappone

A meno che non siate in Russia, vi toccherà guardare la partita in TV e per l’Italia verrà trasmessa alle 14 su Italia 1. Sarà questa la partita che aprirà la giornata.

Polonia – Senegal

Gruppo H
19 giugno 2018 alle 17:00
Otkrytie Arena di Mosca
1 - 2
Wojciech Szczesny1
Michal Pazdan2
Thiago Cionek4
Arkadiusz Milik7
Robert Lewandowski9
Grzegorz Krychowiak10
Kamil Grosicki11
Maciej Rybus13
Jakub Blaszczykowski16
Piotr Zielinski19
Lukasz Piszczek20
Sostituti
Artur Jedrzejczyk3
Jan Bednarek5
Jacek Goralski6
Karol Linetty8
Bartosz Bialkowski12
Lukasz Teodorczyk14
Kamil Glik15
Slawomir Peszko17
Bartosz Bereszynski18
Rafal Kurzawa21
Lukasz Fabianski22
Dawid Kownacki23
16Khadim Ndiaye
3Kalidou Koulibaly
5Idrissa Gana Gueye
6Salif Sane
9Mame Diouf
10Sadio Mane
12Youssouf Sabaly
13Alfred Ndiaye
18Ismaila Sarr
19Mbaye Niang
22Moussa Wague
Sostituti
1Abdoulaye Diallo
2Adama Mbengue
4Kara Mbodji
7Moussa Sow
8Cheikhou Kouyate
11Cheikh Ndoye
14Moussa Konate
15Diafra Sakho
17Pape Alioune Ndiaye
20Keita Balde
21Lamine Gassama
23Alfred Gomis

Per il Senegal c’è stata una sola partecipazione ai Mondiali, ed è stata quella del 2002, quando arrivò addirittura ai quarti di finale da esordiente. Poi 16 anni di silenzio e ora eccoli qui di nuovo a partecipare a un altra Coppa del Mondo.

La Polonia invece di Mondiali ne ha giocato qualcuno in più, ma anche per lei l’assenza è lunga: infatti era il 2006 quando i polacchi parteciparono all’ultima Coppa del Mondo.

Probabili formazioni Polonia – Senegal

Adam Nawalka, commissario tecnico della Polonia, ha disegnato una squadra quadrata, a partire dal modulo: il più classico dei 4-4-2. Una squadra che gioca intorno al campione più importante, Lewandowski, schierandosi con questi uomini: Szczesny; Piszczek, Glik, Pazdan, Bereszynski; Blaszczykowski, Krychowiak, Zielinski, Grosicki; Lewandowski, Milik.

I nati negli anni ’80 ricorderanno certamente Aliou Cissé, lui nel 2002 c’era, in campo, e sarà un faro per i ragazzi di oggi. Il CT schiera un 4-3-3 con: K.N’Diaye; Wagué, Koulibaly, Mbodj, Sabaly; Gueye, Kouyaté, P.N’Diaye; Keita, Sow, Mané.

Quando e dove vedere Polonia – Senegal

Si tratta della seconda partita di giornata e sarà trasmessa da Italia 1 a partire dalle 17 ore italiane.

Russia – Egitto

Gruppo A
19 giugno 2018 alle 20:00
Zenit Arena di San Pietroburgo
3 - 1
Igor Akinfeev1
Mario Fernandes2
Ilya Kutepov3
Sergey Ignashevich4
Denis Cheryshev6
Iury Gazinsky8
Roman Zobnin11
Aleksandr Golovin17
Yury Zhirkov18
Alexander Samedov19
Artem Dzyuba22
Sostituti
Andrey Semenov5
Daler Kuziaev7
Fedor Smolov10
Andrei Lunev12
Fedor Kudriashov13
Vladimir Granat14
Alexey Miranchuk15
Anton Miranchuk16
Vladimir Gabulov20
Aleksandr Erokhin21
Igor Smolnikov23
Alan Dzagoev9
23Mohamed Elshenawy
2Ali Gabr
6Ahmed Hegazy
7Ahmed Fathi
8Tarek Hamed
9Marwan Mohsen
10Mohamed Salah
13Mohamed Abdelshafy
17Mohamed Elneny
19Abdalla Said
21Treziguet
Sostituti
1Essam Elhadary
3Ahmed Elmohamady
4Omar Gaber
5Sam Morsy
11Kahraba
12Ayman Ashraf
14Ramadan Sobhy
15Mahmoud Hamdy
16Sherif Ekramy
18Shikabala
20Samir Saad
22Amr Warda

Nella prima gara hanno avuto destini differenti, ora aprono le danze della seconda giornata, sono i padroni di casa della Russia e gli egiziani a scendere in campo per primi con la seconda giornata del Gruppo A.

La Russia ha vinto la prima partita e in caso di vittoria di questa gara, anche grazie alla già ottima differenza reti (+5 da incrementare) si metterebbe al riparo e addirittura, in caso di vittoria anche dell’Uruguay domani, potrebbe già significare qualificazione al turno successivo.

L’Egitto invece ha una sola possibilità: vincere. In caso di sconfitta la speranza sarebbe appesa alla vittoria dell’Arabia Saudita sull’Uruguay e guardando quanto successo nella prima giornata è meglio non dormire sonni tranquilli. Un pareggio potrebbe anche andar bene e lascerebbe le porte aperte, ma una vittoria sarebbe l’ideale per rientrare in gioco.

Probabili formazioni Russia – Egitto

Partiamo dall’Egitto perché è la nazionale che ha la notizia migliore: Mohamed Salah c’è, ce l’ha fatta e sarà in campo contro la Russia. Il CT Hector Cuper potrà quindi schierare una formazione con un 4-2-3-1: El Shenawy; Fathy, Gabr, Hegazy, Abdel-Shafi; Hamed, Elneny; Salah, Elsaid, Trezeguet; Mohsen.

La Russia invece, vista la buona prestazione della prima partita, cambia poco. Mister Stanislav Cherchesov schiererà un 4-2-3-1 speculare con: Akinfeev; Mario Fernandes, Ignashevich, Kutepov, Zhirkov; Gazinsky, Zobnin; Samedov, Golovin, Cheryshev; Smolov

Dove guardare Russia – Egitto

Per la prima volta Mediaset ha deciso di non mandare la partita della prima serata su Canale 5, probabilmente vista la poca caratura delle squadre in campo, sarà quindi trasmessa su Italia 1 a partire dalle 20.

Fallo sapere