Tifosi Giapponesi

Storia della nazionale giapponese

L’esordio tanto atteso, dopo nove fallite qualificazioni, si ha nella fase finale del Mondiale in Francia nel 1998.

Il Giappone, protagonista di spicco dell’immenso continente asiatico, ha speso capitali ingenti per far lievitare il livello del suo calcio, tra le altre cose anche l’organizzazione della Coppa del Mondo insieme alla Corea del Sud.

A Tokyo e dintorni, per dare lustro al soccer (laggiù si pronuncia “socca”), sono sbarcati protagonisti di spicco sia del campo, magari un poco avanti negli anni, sia della panchina.

Negli ultimi anni, per alzare il livello del calcio nipponico, sono arrivati sull’isola del sol levante CT del calibro di Alberto Zaccheroni, il quale ha preso il posto che è stato in passato anche di Zico.

Fra i calciatori arrivati sull’arcipelago asiatico per sponsorizzare il football, da ricordare anche il nostro Totò Schillaci, re delle notti magiche di Italia 90.

La prima partecipazione “attiva” del Giappone a una fase di qualificazione mondiale risale al 1954, quando viene eliminato dalla Corea del Sud in un doppio confronto giocato a Tokyo: dapprima, nel 1938 aveva rinunciato a causa dei venti di guerra che l’hanno poi visto impegnato in negativo, mentre nel 1950 gli è stato impedito, così come alla Germania, di prendere posto nella manifestazione a causa della colpevolezza nello scoppio della guerra mondiale.

Per molto tempo il Giappone non assurge a un livello calcistico importante, né si segnalano calciatori nipponici di particolare talento.

Naturalmente l’immissione nel campionato di mano d’opera che arriva dai paesi calcisticamente all’avanguardia, avvenuta a partire dagli anni novanta (nella Japan League vanno di moda i brasiliani), ha portato a risultati importanti. Anzi, dopo la passerella a Francia 98 sono tanti i calciatori a trovare posto nelle squadre europee.

L’Italia ha dato e dà ospitalità ad alcuni protagonisti nipponici. La strada fu aperta dal Genoa che nel 1994 prese l’attaccante Kazu Miura, che però da noi non brillò mai. Sulla strada aperta arrivarono però i ben più noti Shunshuke Nakamura, che militò nella Reggina e soprattutto Hidetoshi Nakata, stella della Roma, Fiorentina e scoperto dal Perugia.

EdizionePiazzamento
Uruguay 1930Non iscritta
Italia 1934Non iscritta
Francia 1938Ritirata
Brasile 1950Non iscritta
Svizzera 1954Non qualificata
Svezia 1958Non iscritta
Cile 1962Non qualificata
Inghilterra 1966Non iscritta
Messico 1970Non qualificata
Germania Ovest 1974Non qualificata
Argentina 1978Non qualificata
Spagna 1982Non qualificata
Messico 1986Non qualificata
Italia 1990Non qualificata
USA 1994Non qualificata
Francia 1998Primo turno
Corea e Giappone 2002Ottavi di finale
Germania 2006Primo turno
Sud Africa 2010Ottavi di finale
Brasile 2014Primo turno
Russia 2018Ottavi di finale

Giappone nel Mondiale 2014

Inserito nel gruppo C, insieme a Costa d’Avorio, Grecia e Colombia, non riesce a superare il primo turno, abbandonando precocemente il Brasile.

Tante speranze si erano poste su quel Giappone, soprattutto in virtù del girone agevole. Speranze mal riposte.

Gruppo C
TeamPuntiVinteNullePerseGFGS
Colombia930092
Grecia411124
Costa d'Avorio310245
Giappone101226
Gruppo C
15 giugno 2014 alle 03:00
Itaipava Arena Pernambuco di Recife
2 - 1
Gruppo C
20 giugno 2014 alle 00:00
Arena das Dunas di Natal
0 - 0
Gruppo C
24 giugno 2014 alle 22:00
Arena Pantanal di Cuiabá
1 - 4

Giappone nel Mondiale 2018

Nel 2018 il Giappone incontra nuovamente la Colombia sulla sua strada, questa volta però le altre 2 avversarie del girone sono Senegal e Polonia.

Memori di quanto successo quattro anni prima, il Giappone dovrebbe aver imparato a non commettere gli stessi errori.

Guarda il percorso completo del Giappone a Russia 2018.

Gruppo H
TeamPuntiVinteNullePerseGFGS
Belgio930041
Algeria411165
Russia202123
Corea del Sud101236
Gruppo H
19 giugno 2018 alle 14:00
Mordovia Arena di Saransk
1 - 2
Gruppo H
24 giugno 2018 alle 17:00
Stadio centrale di Ekaterinburg di Ekaterinburg
2 - 2
Gruppo H
28 giugno 2018 alle 16:00
Volgograd Arena di Volgograd
0 - 1
Ottavi
02 luglio 2018 alle 20:00
Rostov Arena di Rostov sul Don
3 - 2
Confederazione AFC
Sigla Fifa Jpn
Federazione Japan Football Association
Soprannome Samurai Blue
Commissario tecnico Akira Nishino
Record di presenze Yasuhito Endō (132),
Capocannoniere Kazuyoshi Miura (55)
Miglior vittoria Giappone – Filippine 15-0, Tokyo, Giappone; 27 settembre 1967,
Peggior sconfitta Giappone – Filippine 2-15, Tokyo, Giappone; 10 settembre 1917,
Divisa Maglia, calzoncini e calzettoni con un misto di blu chiaro e blu scuro
Palmares 4 Coppa d’Asia
Partecipazioni Mondiali 6
Esordio al Mondiale 1998
Miglior risultato Mondiale Ottavi di finale, 2002, 2010
Finali giocate al Mondiale
Presenze coppa continentale 8
Esordio coppa continentale 1988
Miglior risultato coppa cont. Vincitori, 1992, 2000, 2004, 2011
Presenze Confederation cup 3
Esordio Confederation cup 1995
Miglior risultato Confed. cup Finalisti, 2001
Fallo sapere