Lo staff della Russia festeggia i quarti di finale

Highlights Spagna – Russia 4-5 dcr

Highlights Spagna – Russia 4-5 dcr

La Spagna tecnicamente è superiore alla Russia ma quest’ultima ha dalla sua la forza dello stadio. Al Luzhniki di Mosca sono solo 3 mila gli spagnoli, il resto è russo o neutrale.

La Russia gioca per raggiungere uno storico risultato: i quarti di finale, mai raggiunti da quando la ex URSS è stata smembrata.

Ottavi
01 luglio 2018 alle 16:00
Stadio Lužniki di Mosca
4 - 5
d.c.r

Gara del primo quarto a destra del tabellone, dove l’altro ottavo di finale è Croazia – Danimarca che si giocherà stasera. Le vincenti di queste due gare si scontreranno ai quarti di finale.

La Spagna scende in campo con un obiettivo: passare in vantaggio per poi addormentare la partita. Il piano parte bene, già al settimo minuto, su calcio di punizione, le furie rosse vanno in vantaggio. Da quel momento in poi la Spagna cerca di fare melina, tenendo la palla in una rete di passaggi.

Al minuto 40, su cross, Piquè colpisce fortuitamente la palla con un braccio, calcio di rigore per la Russia trasformato da Artëm Dzyuba. 1-1 e da quel momento non arriveranno più gol.

Il secondo tempo è soporifero fino a 5 minuti dal novantesimo, quando Iniesta, entrato dalla panchina, prova una bordata respinta da Akinfeev.

Nei supplementari si scrive la storia, per la prima volta in una partita ufficiale di calcio viene effettuata la quarta sostituzione da entrambi i CT.

Ai rigori la roca sbaglia ben 2 rigori, entrambi parati dal portierone russo ed è risultato storico: la Spagna torna a casa e la Russia va ai quarti di finale, dove incontrerà la vincente tra Croazia e Danimarca.

Fallo sapere