Tabellone ottavi di finale

Ottavi di finale di Russia 2018

Gli ottavi di finale di Russia 2018 iniziano il 30 giugno del 2018 con un big match come può essere Argentina – Francia.

Per la prima volta non prende parte agli ottavi di finale la Germania che a sorpresa è stata eliminata nel primo turno.

Ottavi
30 giugno 2018 alle 16:00
Kazan Arena di Kazan
4 - 3
Ottavi
30 giugno 2018 alle 20:00
Stadio Olimpico Fišt di Soci
2 - 1
Ottavi
01 luglio 2018 alle 16:00
Stadio Lužniki di Mosca
4 - 5
d.c.r
Ottavi
01 luglio 2018 alle 20:00
Stadio Nižnij Novgorod di Nižnij Novgorod
4 - 3
d.c.r
Ottavi
02 luglio 2018 alle 16:00
Futbol'nyj stadion di Samara
2 - 0
Ottavi
02 luglio 2018 alle 20:00
Rostov Arena di Rostov sul Don
3 - 2
Ottavi
03 luglio 2018 alle 16:00
Zenit Arena di San Pietroburgo
1 - 0
Ottavi
03 luglio 2018 alle 20:00
Otkrytie Arena di Mosca
4 - 5
d.c.r

Nella prima gara degli ottavi, il match tra Francia e Argentina è molto combattuto e finisce 4-3 nei 90 minuti regolamentari.

A comporre il quadro più complesso degli ottavi ci pensa Uruguay e Portogallo, che vedono l’Albiceleste avanzare ai danni di Cristiano Ronaldo e compagni.

Nella sola prima giornata Russia 2018 perde Messi e Ronaldo.

La seconda giornata vede due gare andare ai rigori. La Spagna fatica con la Russia che trova nel portiere Akinfeev un eroe nazionale. Alla fine è la squadra di casa ad andare avanti e le furie rosse tornano a casa.

Nella serata del secondo giorno di ottavi di finale la Croazia fatica quanto la Spagna, ma questa volta ai rigori è lei a passare ai danni della Danimarca che non si qualifica ai quarti.

Il terzo giorno di ottavi si apre con il Brasile che batte per 2-0 il Messico, obbligando quest’ultima, per la settima volta consecutiva, ad abbandonare la Coppa del Mondo in questa fase.

La giornata si conclude con il Belgio che recupera e vince una partita dove si è visto sotto di due gol. Pecca di inesperienza il Giappone, che alla fine della gara, sul 2-2, anziché temporeggiare per andare ai supplementari si getta in avanti subendo un contropiede. Finisce 3-2 per la nazionale rossa e gli asiatici lasciano il Mondiale.

L’ultimo giorno di ottavi di finale si apre con una partita bloccata e noiosa: Svezia e Svizzera sono due squadre molto simili, che fanno della fase difensiva il loro cavallo di battaglia. Il problema è che se nessuno attacca i gol arrivano con il contagocce: infatti l’1-0 che porta la nazionale scandinava ai quarti di finale arriva grazie a un tiro fortuito su iniziativa personale.

Ultimo match degli ottavi di finale è Colombia – Inghilterra. Una partita combattuta, con continui cambi di fronte, con una Colombia che ci prova a superare il turno ma viene surclassata dall’esperienza britannica. Finisce 4-5 ai calci di rigore, dopo che il match, dominato dagli inglesi, è finito in pareggio con il gol di Mina all’ultimo secondo.

Qualificazione agli ottavi di finale

La prima nazionale che prende di diritto posto sul tabellone degli ottavi di finale è l’Uruguay, vincitrice del gruppo A.

Sempre nello stesso gruppo avanzano i padroni di casa della Russia.

Dal gruppo B invece arrivano la vincitrice Spagna e la nazionale del Portogallo, piazzatasi seconda in virtù del peggior numero di gol realizzati.

Nel gruppo C Francia e Danimarca fanno il biscotto ai danni dell’Australia, che però perde e quindi il biscotto è quantomeno vano. Passano Francia, come prima in classifica e Danimarca come seconda.

Il gruppo D alla fine si è concluso con un grande recupero da parte dell’Argentina che, nonostante i grandi problemi all’interno dello spogliatoio, è riuscita a battere la Nigeria e conquistare un posto agli ottavi dove incontrerà la Francia. Nello stesso gruppo passa anche la Croazia come vincitrice del gruppo stesso a punteggio pieno.

Nel gruppo E ci sono poche sorprese, nonostante Brasile e Svizzera fatichino non poco per passare il turno. Dopo un pareggio tra le due compagini più forti del gruppo, appunto Brasile e Svizzera, queste se la vedono contro Serbia e Costa Rica. Per i sud americani arrivano due vittorie, gli elvetici invece vincono con la Serbia e pareggiano l’ultima con la Costa Rica. Alla fine la classifica dice: primo il Brasile a 7 punti, seconda la Svizzera a 5, eliminate Serbia (a 3 punti) e Costa Rica (a 1 punto).

Il gruppo F è quello che sorprende un po’ di più: la Germania, campione in carica, fa la stessa fine fatta 8 anni fa dall’Italia e quattro anni fa dalla Spagna, da campione in carica a eliminata al primo turno. Si tratta di un evento storico e di una sorpresa, infatti la nazionale tedesca, nella sua lunga storia, non era mai stata eliminata al primo turno, oltre al fatto che negli ultimi 36 anni è sempre arrivata almeno in semifinale (eccetto 2 edizioni dove si è fermata ai quarti). In Russia 2018 la Germania finisce fuori subito. Il gruppo viene vinto dalla Svezia, seguita dal Messico. Eliminata anche la Corea del Sud che è la nazionale che ha dato il colpo di grazia ai tedeschi.

Nel gruppo G i giochi sono fatti già dopo la seconda gara, Inghilterra e Belgio vanno a 6 punti battendo entrambe le formazioni rivali, Panama e Tunisia. Nell’ultima gara, in caso di pareggio, ci sarebbe stata la classifica fair play, ma così non è stato. Il Belgio ha vinto anche l’ultima gara con gli inglesi, mentre in coda la Tunisia ha battuto i panamensi.

Il gruppo H si chiude con il giallo: non si tratta dei poveri giapponesi che si trovano nel gruppo ma dei gialli subiti dalla nazionale del Sol Levante e dal Senegal. Infatti per la prima volta entra in campo la classifica fair play e i senegalesi sono la prima vittima. Prima in classifica la Colombia, secondo il Giappone, terzo il Senegal e ultima la Polonia.

Ed eccolo il tabellone degli ottavi completo:

Tabellone ottavi di finale
Tabellone ottavi di finale
Fallo sapere