Pogba e il team della Francia

Matchday 3, Francia e Argentina in campo

Al terzo giorno di Coppa del Mondo 2018, oggi in Russia faranno l’esordio la nazionale francese e quella argentina, che affronteranno rispettivamente Australia e Islanda.

Scendono quindi in campo le giovani stelle della Francia, e tra questi come non citare Pogba, Griezmann, Mbappé, Giroud e Varane, oltre all’attacco stellare argentino, con Higuain, Dybala, Messi, Di Maria e Aguero.

Francia – Australia

La Francia, che ha ospitato l’ultimo europeo di calcio, arrivando in finale e vedendoselo sfilare da sotto al naso dal Portogallo di Cristiano Ronaldo, ha fame di rivincita.

Francia e Australia danno i via al Gruppo C, che potrebbe essere comandato proprio da queste due nazionali.

Gruppo C
16 giugno 2018 alle 12:00
Kazan Arena di Kazan
2 - 1
Hugo Lloris1
Benjamin Pavard2
Raphael Varane4
Samuel Umtiti5
Paul Pogba6
Antoine Griezmann7
Kylian Mbappe10
Ousmane Dembele11
Corentin Tolisso12
Ngolo Kante13
Lucas Hernandez21
Sostituti
Presnel Kimpembe3
Thomas Lemar8
Olivier Giroud9
Blaise Matuidi14
Steven Nzonzi15
Steve Mandanda16
Adil Rami17
Nabil Fekir18
Djibril Sidibe19
Florian Thauvin20
Benjamin Mendy22
Alphonse Areola23
1Mathew Ryan
5Mark Milligan
7Mathew Leckie
10Robbie Kruse
11Andrew Nabbout
13Aaron Mooy
15Mile Jedinak
16Aziz Behich
19Joshua Risdon
20Trent Sainsbury
23Tom Rogic
Sostituti
2Milos Degenek
3James Meredith
4Tim Cahill
6Matthew Jurman
8Massimo Luongo
9Tomi Juric
12Brad Jones
14Jamie Maclaren
17Daniel Arzani
18Danny Vukovic
21Dimitrios Petratos
22Jackson Irvine

Le formazioni di Francia – Australia

La Francia, guidata da Deschamps, dovrebbe scendere in campo con un 4-3-1-2: Lloris; Sidibé, Varane, Umtiti, Mendy; Poga, Kante, Matuidi: Griezmann: Mbappe, Dembele.

L’Australia certamente non vorrà fare da attore non protagonista e il CT Van Marwijk risponde con un 4-2-3-1: Ryan; Risdon, Salinsbury, Jurman, Behich; Jedinak, Mooy; Leckie, Rogic, Nabbout; Juric.

Dove vedere Francia – Australia

La partita è in programma dalle 12 di oggi e sarà trasmessa su Italia 1.

Argentina – Islanda

L’Argentina quattro anni fa arrivò in finale e, c’è da scommetterci, quest’anno vorrà certamente chiudere il cerchio vincendolo. Messi sa che, per completare la carriera, la Coppa del Mondo non può mancare.

L’Islanda è la squadra esordiente ma è allo stesso tempo quella su cui tanti hanno messo gli occhi, soprattutto in virtù dell’ottima prestazione all’europeo di due anni fa.

Gruppo D
16 giugno 2018 alle 15:00
Otkrytie Arena di Mosca
1 - 1
Wilfredo Caballero23
Nicolas Tagliafico3
Lucas Biglia5
Lionel Messi10
Angel Di Maria11
Maximiliano Meza13
Javier Mascherano14
Marcos Rojo16
Nicolas Otamendi17
Eduardo Salvio18
Sergio Aguero19
Sostituti
Nahuel Guzman1
Gabriel Mercado2
Cristian Ansaldi4
Federico Fazio6
Ever Banega7
Marcos Acuna8
Gonzalo Higuain9
Franco Armani12
Enzo Perez15
Giovani Lo Celso20
Paulo Dybala21
Cristian Pavon22
1Hannes Halldorsson
2Birkir Saevarsson
6Ragnar Sigurdsson
7Johann Gudmundsson
8Birkir Bjarnason
10Gylfi Sigurdsson
11Alfred Finnbogason
14Kari Arnason
17Aron Gunnarsson
18Hordur Magnusson
20Emil Hallfredsson
Sostituti
3Samuel Fridjonsson
4Albert Gudmundsson
5Sverrir Ingason
9Bjorn Sigurdarson
12Frederik Schram
13Runar Runarsson
15Holmar Eyjolfsson
16Olafur Skulason
19Rurik Gislason
21Arnor Traustason
22Jon Bodvarsson
23Ari Skulason

Le formazioni di Argentina – Islanda

L’Argentina, guidata da Sampaoli, dovrebbe scendere in campo con un 4-2-3-1: Caballero; Salvio, Otamendi, Fazio, Tagliafico; Mascherano, Biglia; Meza, Messi, Di Maria; Aguero

L’Islanda invece si affida a Hallgrimsson e in campo scende con un 4-4-1-1 molto difensivo: Halldorsson; Saevarsson, R. Sigurdsson, Arnason, Magnusson; Gudmundsson, Hallfredsson, Gunnarsson, Bjarnason; G. Sigurdsson; Finnbogason

Dove vedere Argentina – Islanda

Il canale è sempre lo stesso: Italia 1, ma l’orario è ovviamente differente, infatti la Seleccion scenderà in campo per le 15 e in questo caso è il portiere Willy Caballero a presentarci il match:

Perù – Danimarca

Il Perù torna al Mondiale dopo 36 anni, l’ultima esperienza infatti fu durante Spagna 1982.

La Danimarca, dal canto suo, vorrebbe tornare ai fasti degli anni ’90, anche se qualitativamente la formazione dei Laudrup e di Peter Schmeichel, ad oggi, è inarrivabile. Attenzione però, perché la nazionale danese in porta uno Schmeichel ce l’ha e si tratta del figlio di Peter.

Gruppo C
16 giugno 2018 alle 18:00
Mordovia Arena di Saransk
0 - 1
Pedro Gallese1
Alberto Rodriguez2
Miguel Trauco6
Christian Cueva8
Jefferson Farfan10
Renato Tapia13
Christian Ramos15
Luis Advincula17
Andre Carrillo18
Yoshimar Yotun19
Edison Flores20
Sostituti
Aldo Corzo3
Anderson Santamaria4
Miguel Araujo5
Paolo Hurtado7
Paolo Guerrero9
Raul Ruidiaz11
Carlos Caceda12
Andy Polo14
Wilder Cartagena16
Jose Carvallo21
Nilson Loyola22
Pedro Aquino23
1Kasper Schmeichel
4Simon Kjaer
6Andreas Christensen
7William Kvist
8Thomas Delaney
9Nicolai Jorgensen
10Christian Eriksen
14Henrik Dalsgaard
17Jens Stryger Larsen
20Yussuf Yurary Poulsen
23Pione Sisto
Sostituti
2Michael Krohn-dehli
3Jannik Vestergaard
5Jonas Knudsen
11Martin Braithwaite
12Kasper Dolberg
13Mathias Jorgensen
15Viktor Fischer
16Jonas Lossl
18Lukas Lerager
19Lasse Schone
21Andreas Cornelius
22Frederik Ronnow

Le formazioni di Perù – Danimarca

Il Perù per il ritorno sui palcoscenici mondiali si affida al CT Gareca che schiera un 4-2-3-1: Gallese; Advincula, Rodriguez, Ramos, Trauco; Yotun, Tapia; Farfan, Cueva, Flores; Guerrero.

La Danimarca, con Schmeichel in porta, risponde con uno speculare 4-2-3-1: Schmeichel; Dalsgaard, Kjaer, Christensen, Stryger; Kvist, Delaney; Poulsen, Eriksen, Sisto; Jorgensen.

Dove vedere Perù – Danimarca

Il canale è sempre lo stesso: Italia 1, ma si va a inizio serata, Perù e Danimarca scenderanno in campo per le 18.

Croazia – Nigeria

La giornata viene chiusa con la prima partita alle 21 (ore italiane), in campo ci saranno le ultime due squadre del Gruppo D: Croazia e Nigeria.

Gruppo D
16 giugno 2018 alle 20:00
Arena Baltika di Kaliningrad
2 - 0
Danijel Subasic23
Sime Vrsaljko2
Ivan Strinic3
Ivan Perisic4
Dejan Lovren6
Ivan Rakitic7
Andrej Kramaric9
Luka Modric10
Mario Mandzukic17
Ante Rebic18
Domagoj Vida21
Sostituti
Dominik Livakovic1
Vedran Corluka5
Mateo Kovacic8
Marcelo Brozovic11
Lovre Kalinic12
Tin Jedvaj13
Filip Bradaric14
Duje Caleta-car15
Nikola Kalinic16
Milan Badelj19
Marko Pjaca20
Josip Pivaric22
23Francis Uzoho
2Bryan Idowu
4Wilfred Ndidi
5William Ekong
6Leon Balogun
8Oghenekaro Etebo
9Odion Ighalo
10John Obi Mikel
11Victor Moses
12Abdullahi Shehu
18Alex Iwobi
Sostituti
1Ikechukwu Ezenwa
3Elderson Echiejile
7Ahmed Musa
13Simeon Nwankwo
14Kelechi Iheanacho
15Joel Obi
16Daniel Akpeyi
17Ogenyi Onazi
19John Ogu
20Chidozie Awaziem
21Tyronne Ebuehi
22Kenneth Omeruo

Le formazioni di Croazia – Nigeria

Per la Croazia l’allenatore Dalic ha deciso di schierare un 4-2-3-1 (che pare vada di moda quest’anno), così da garantire maggiore spinta offensiva. Il modulo però costringe tanti giocatori in ruoli a loro non congeniali: per esempio Mario Mandzukic giocherà come prima punta, Modric non sarà il regista in un centrocampo a 3 ma sarà pedina in una mediana a 2. Questa la formazione: Subasic; Vrsaliko, Corluka, Lovren, Strinic; Badelj, Rakitic; Perisic, Modric, Rebic; Manduzkic.

Un allenatore che non si allinea agli altri è certamente Rohr, il CT della Nigeria, infatti, è uno dei pochi a presentare un disegno tattico differente rispetto al 4-2-3-1. Scende in campo con il 4-3-3 così composto: Uzoho; Shehu, Trost Ekong, Balogun, Idowu; Onazi, Obi Mikel, Ndidi; Moses, Ighalo, Iwobi.

Dove vedere Croazia – Nigeria

Il canale è sempre lo stesso: Italia 1 e siamo a fine serata, Croazia e Nigeria alle 21 chierondiale per il canale di Mediaset.

Fallo sapere