Coutinho in gran forma in questo Mondiale

Germania, Messico e Brasile inseguono gli ottavi

Metà tabellone degli ottavi è già praticamente completo, da oggi si inizia a completare l’altra metà.

Già sicuri di un posto agli ottavi: Francia, Russia, Uruguay, Croazia, Argentina, Danimarca, Spagna e Portogallo. Oggi sarà il turno di Messico, Germania, Brasile e Svizzera dimostrare di meritarsi un posto agli ottavi.

Corea del Sud – Germania

Gruppo F
27 giugno 2018 alle 16:00
Kazan Arena di Kazan
2 - 0
Jo Hyeonwoo23
Lee Yong2
Yun Youngsun5
Son Heungmin7
Koo Jacheol13
Hong Chul14
Jung Wooyoung15
Lee Jaesung17
Moon Seonmin18
Kim Younggwon19
Jang Hyunsoo20
Sostituti
Kim Seunggyu1
Jung Seunghyun3
Oh Bansuk4
Park Jooho6
Ju Sejong8
Kim Shinwook9
Lee Seungwoo10
Hwang Heechan11
Kim Minwoo12
Ki Sungyueng16
Kim Jinhyeon21
Go Yohan22
1Manuel Neuer
3Jonas Hector
5Mats Hummels
6Sami Khedira
8Toni Kroos
9Timo Werner
10Mesut Oezil
11Marco Reus
14Leon Goretzka
15Niklas Suele
18Joshua Kimmich
Sostituti
2Marvin Plattenhardt
4Matthias Ginter
7Julian Draxler
12Kevin Trapp
13Thomas Mueller
16Antonio Ruediger
19Sebastian Rudy
20Julian Brandt
21Ilkay Guendogan
22Marc-andre Ter Stegen
23Mario Gomez
17Jerome Boateng

Partiamo dai tedeschi che, insieme a tutto il gruppo F, scenderanno in campo alle 16 di oggi. La classifica vede la squadra teutonica posizionata al secondo posto dietro ai messicani, a paripunti degli svedesi. A zero invece la Corea del Sud.

Per passare il turno la Germania deve vincere la partita e sperare che la Svezia non vinca. In tal caso, se dovessero arrivare le vittorie sia della Svezia che della Germania, ci sarebbe una situazione inedita con ben 3 squadre a 6 punti e solo una a 0. Il passaggio del turno verrebbe deciso con la differenza reti, al momento a favore del Messico. Ecco che diventa fondamentale quindi vincere e farlo almeno con 2 gol, così da essere certi che qualsiasi sia il risultato dell’altra gara questo impatterà poco sulla qualificazione.

La partita verrà trasmessa a partire della 16 su Italia 1.

Probabili formazioni di Corea del Sud – Germania

  • Corea del Sud (4-4-2): Woo; Yong, Hyun Soo, Yong Gwon, Min Woo; Seon Min, Ju Sejong, Sung Yueng, Hee Chan; Jae Sung, Heung Min. CT: Tae-yong
  • Germania (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Hummels, Rüdiger, Hector; Gündoğan, Kroos; Müller, Reus, Draxler; Werner. CT: Löw

Messico – Svezia

Gruppo F
27 giugno 2018 alle 16:00
Stadio centrale di Ekaterinburg di Ekaterinburg
0 - 3
Guillermo Ochoa13
Carlos Salcedo3
Miguel Layun7
Carlos Vela11
Javier Hernandez14
Hector Moreno15
Hector Herrera16
Andres Guardado18
Edson Alvarez21
Hirving Lozano22
Jesus Gallardo23
Sostituti
Jose Corona1
Hugo Ayala2
Rafael Marquez4
Erick Gutierrez5
Jonathan Dos Santos6
Marco Fabian8
Raul Jimenez9
Giovani Dos Santos10
Alfredo Talavera12
Jesus Corona17
Oribe Peralta19
Javier Aquino20
1Robin Olsen
2Mikael Lustig
3Victor Lindelof
4Andreas Granqvist
6Ludwig Augustinsson
7Sebastian Larsson
8Albin Ekdal
9Marcus Berg
10Emil Forsberg
17Viktor Claesson
20Ola Toivonen
Sostituti
5Martin Olsson
11John Guidetti
12Karl-johan Johnsson
13Gustav Svensson
14Filip Helander
15Oscar Hiljemark
16Emil Krafth
18Pontus Jansson
19Marcus Rohden
21Jimmy Durmaz
22Isaac Kiese Thelin
23Kristoffer Nordfeldt

La Germania, a meno che non riesca a realizzare una larga vittoria, dovrà guardare sull’altro campo per capire cosa stia succedendo. Messico e Svezia, infatti, si sfideranno per riuscire ad approdare agli ottavi e certamente una delle due potrebbe non farcela.

Il Messico è in testa alla classifica e gli andrebbe bene anche il pareggio per qualificarsi come prima. L’unica cosa che deve evitare è di perdere con più di un gol di scarto, infatti, se la gara dovesse finire 2-0 per gli svedesi, quest’ultimi passerebbero davanti ai centro americani grazie alla differenza reti.

La Svezia, dal canto suo, dovrebbe vincere e farlo con gol, per il motivo che abbiamo appena spiegato. Gli andrebbe anche bene un pareggio, a patto che non vinca la Germania sull’altro campo (casistica veramente complessa da realizzare).

La partita sarà trasmessa dalle 16 sul canale 20 di Mediaset.

Formazioni Messico – Svezia

  • Messico (4-2-3-1): Ochoa; Salcedo, Ayala, Moreno, Gallardo; Layun, Herrera, Guardado; Carlos Vela, Hernandez, Lozano. CT: Osorio
  • Svezia (4-4-2): Olsen; Lustig, Granqvist, Lindelof, Augustinsson; Claesson, Larsson, Ekdal, Forsberg; Berg, Toivonen. CT: Andresson

Serbia – Brasile

Gruppo E
27 giugno 2018 alle 20:00
Otkrytie Arena di Mosca
0 - 2
Vladimir Stojkovic1
Antonio Rukavina2
Aleksandar Mitrovic9
Dusan Tadic10
Aleksandar Kolarov11
Milos Veljkovic13
Nikola Milenkovic15
Filip Kostic17
Sergej Milinkovic-savic20
Nemanja Matic21
Adem Ljajic22
Sostituti
Dusko Tosic3
Luka Milivojevic4
Uros Spajic5
Branislav Ivanovic6
Andrija Zivkovic7
Aleksandar Prijovic8
Predrag Rajkovic12
Milan Rodic14
Marko Grujic16
Nemanja Radonjic18
Luka Jovic19
Marko Dmitrovic23
1Alisson
2Thiago Silva
3Miranda
5Casemiro
9Gabriel Jesus
10Neymar
11Philippe Coutinho
12Marcelo
15Paulinho
19Willian
22Fagner
Sostituti
4Pedro Geromel
6Filipe Luis
8Renato Augusto
13Marquinhos
16Cassio
17Fernandinho
18Fred
20Roberto Firmino
21Taison
23Ederson
7Douglas Costa
14Danilo

Il pianto di Neymar nell’ultima gara ha lavato via la tensione che si respirava in casa verdeoro sin dalla semifinale di 4 anni fa, quando il Brasile fu eliminato in modo clamoroso dalla Germania.

La Serbia insegue una qualificazione storica agli ottavi di finale e la classifica dice che è una possibile soluzione.

Al momento il Brasile guida la classifica del gruppo E con 4 punti, accompagnato dalla Svizzera con lo stesso punteggio e precedendo la Serbia che è a 3.

Si capisce chiaramente come una vittoria della Serbia eliminerebbe il Brasile dal Mondiale e farebbe passare la Serbia. Alla squadra sudamericana basterebbe anche un pareggio, qualificandosi presumibilmente come seconda.

La partita sarà trasmessa a partire dalle 20 su Italia 1.

Formazioni Serbia – Brasile

  • Serbia (4-2-3-1): Stojkovic; Ivanovic, Milenkovic, Tosic, Kolarov; Matic, Milivojevic; Tadic, Milinkovic, Ljajic; Mitrovic. CT: Krstajić
  • Brasile (4-3-3): Alisson; Fagner, Thiago Silva, Miranda, Marcelo; Paulinho, Casemiro, Coutinho; Willian, Gabriel Jesus, Neymar. CT: Tite

Svizzera – Costa Rica

Gruppo E
27 giugno 2018 alle 20:00
Stadio Nižnij Novgorod di Nižnij Novgorod
2 - 2
Yann Sommer1
Stephan Lichtsteiner2
Manuel Akanji5
Breel Embolo7
Granit Xhaka10
Valon Behrami11
Ricardo Rodriguez13
Blerim Dzemaili15
Mario Gavranovic18
Fabian Schaer22
Xherdan Shaqiri23
Sostituti
Francois Moubandje3
Nico Elvedi4
Michael Lang6
Remo Freuler8
Haris Seferovic9
Yvon Mvogo12
Gelson Fernandes16
Denis Zakaria17
Josip Drmic19
Johan Djourou20
Roman Buerki21
Steven Zuber14
1Keylor Navas
2Johnny Acosta
3Giancarlo Gonzalez
5Celso Borges
8Bryan Oviedo
9Daniel Colindres
10Bryan Ruiz
12Joel Campbell
16Cristian Gamboa
19Kendall Waston
20David Guzman
Sostituti
4Ian Smith
6Oscar Duarte
7Christian Bolanos
11Johan Venegas
13Rodney Wallace
14Randall Azofeifa
15Francisco Calvo
17Yeltsin Tejeda
18Patrick Pemberton
21Marcos Urena
22Kenner Gutierrez
23Leonel Moreira

Il Costa Rica è già fuori da questa Coppa del Mondo, ha abbandonato qualsiasi speranza nell’ultima partita contro il Brasile, eppure in questo Mondiale stiamo vedendo sempre di più nazionali già con le valigie in mano che mettono in difficoltà nazionali che ancora stanno lottando.

La Svizzera guida al momento il gruppo E insieme al Brasile, a differenza di quest’ultimo, però, non ha nessuno scontro diretto con l’inseguitrice.

Gli elvetici hanno a disposizione ben 2 risultati su 3, non è contemplata esclusivamente la sconfitta.

Attenzione però, perché chi arriva primo nel gruppo E affronterà presumibilmente la Germania, quindi, consapevoli già del risultato dei tedeschi che giocheranno prima, svizzeri e brasiliani potrebbero fare pre-tattica.

La partita sarà trasmessa a partire dalle 20 sul canale 20 di Mediaset.

Possibile formazione Svizzera – Costa Rica

  • Svizzera (4-2-3-1): Sommer; Lichtsteiner, Schär, Akanji, Rodriguez; Behrami, Xhaka; Shaqiri, Dzemaili, Zuber; Seferovic. CT: Petković
  • Costa Rica (3-4-2-1): Navas; Duarte, Acosta, Gonzalez; Gamboa, Borges, Guzman, Oviedo; Ruiz, Vanegas; Urena. CT: Ramírez
Fallo sapere