Nazionale del Galles

Logo Galles

La nazionale gallese è una chimera nella fasi finali di una Coppa del Mondo. Riuscito il tentativo solo una volta, nel 1958, ci riprova con successo nel 2022.

Nonostante qualche calciatore con buone possibilità, il Galles raramente centra l’obiettivo della qualificazione, nel 1958 il miglior risultato, con il raggiungimento dei quarti di finale, in quello che è, ad oggi, il Mondiale migliore mai giocato, con l’eliminazione dei più quotati Ungheria e Messico, si dovette fermare davanti al grande Brasile di Pelé, che poi andò a vincere quella manifestazione.

Una qualificazione, quella del 1958, rocambolesca, poiché ripescata a giocare un match di interzona che non la interessava, per il semplice motivo che nessuno volle affrontare gli israeliani in casa loro.

Presenze e risultati ai Mondiali

EdizionePiazzamento
Uruguay 1930Non partecipante
Italia 1934Non partecipante
Francia 1938Non partecipante
Brasile 1950Non qualificata
Svizzera 1954Non qualificata
Svezia 1958Quarti di finale
Cile 1962Non qualificata
Inghilterra 1966Non qualificata
Messico 1970Non qualificata
Germania Ovest 1974Non qualificata
Argentina 1978Non qualificata
Spagna 1982Non qualificata
Messico 1986Non qualificata
Italia 1990Non qualificata
USA 1994Non qualificata
Francia 1998Non qualificata
Corea e Giappone 2002Non qualificata
Germania 2006Non qualificata
Sud Africa 2010Non qualificata
Brasile 2014Non qualificata
Russia 2018Non qualificata
Qatar 2022Primo turno

Mondiali 1958 in Svezia

Bandiera del Galles

La prima partecipazione del Galles risale al 1958, quando in fase di qualificazione riuscì nell’impresa di arrivare alle spalle della Cecoslovacchia e di eliminare la Germania Est. Teoricamente eliminato, fu ripescato per un caso quantomeno singolare: Israele si era qualificata agli spareggi intezona senza mai giocare un match, causa ritiro di tutte le concorrenti. Nell’interzona si sarebbe dovuta disputare Israele vs Sudan, ma anche questa si rifiutò di giocare, quindi la FIFA, per non qualificare un team senza nemmeno un match giocato decise di ripescare una delle tre europee arrivate seconde. Fu pescato il Belgio, ma anche esso si rifiutò di giocare in terra israeliana e quindi la FIFA decise che sarebbe stato il Galles a provarci. I due match tra andata e ritorno terminarono 4-0 per i gallesi, che quindi staccarono il pass per il mondiale svedese.

L’esordio alla fase finale del Mondiale arriva l’8 giugno del 1958 contro l’Unghieria. Un match complesso davanti a 20 mila spettatori che si chiuderà con il risultato di 1-1 (gol di John Charles).

Il secondo match contro il Messico vede i gallesi portarsi in vantaggio (gol di Ivor Allchurch), per poi essere raggiunti al minuto ’89 da pareggio dei centro americani.

Con la classifica temporanea che racconta: Svezia 4, Galles 2, Messico 1 e Ungheria 0 diventa fondamentale non perdere l’ultimo match contro i padroni di casa della Svezia. Finisce a reti inviolate e questo rappresenta per la Svezia il passaggio del turno e, in virtù della vittoria dell’Ungheria sul Messico, lo spareggio tra ungheresi e gallesi.

Quindi la quarta partita del girone il Galles la gioca contro l’Ungheria e qui serve necessariamente una vittoria, non bastano i pareggi raggiunti fino a ora. L’Ungheria si porta in vantaggio nel primo tempo, ma il Galles è capace, nel secondo tempo, di ribaltare la situazione grazie ai gol di Allchurch e Terry Medwin.

La nazionale guidata da Jimmy Murphy vola così ai quarti di finale.

Gruppo 3
TeamPuntiVinteNullePerseGFGS
Svezia521051
Ungheria311163
Galles303022
Messico101218
Gruppo 3
08 Giugno 1958 alle 14:00
Råsundastadion di Stoccolma
3 - 0
Gruppo 3
08 Giugno 1958 alle 19:00
Jernvallen di Sandviken
1 - 1
Gruppo 3
11 Giugno 1958 alle 19:00
Råsundastadion di Stoccolma
1 - 1
Gruppo 3
12 Giugno 1958 alle 19:00
Råsundastadion di Stoccolma
2 - 1
Gruppo 3
15 Giugno 1958 alle 14:00
Råsundastadion di Stoccolma
0 - 0
Gruppo 3
15 Giugno 1958 alle 19:00
Jernvallen di Sandviken
4 - 0
Spareggio
17 Giugno 1958 alle 19:00
Råsundastadion di Stoccolma
2 - 1

Di fronte, nei quarti di finale, c’è il grande Brasile ed proprio Pelé, il calciatore più emblematico dell’epoca, a decretare l’eliminazione dei gallesi dal loro primo mondiale.

Quarti
19 Giugno 1958 alle 19:00
Ullevi di Göteborg
1 - 0

Mondiali 2022 in Qatar

Escludendo quindi il 1958, quando il Galles fu semplicemente ripescato, la vera prima qualificazione arriva per il Mondiale del 2022 quando durante i turni pre mondiale, da seconda qualificata, va a giocarsi gli spareggi contro l’Austria (battuta 2-1) e in finale contro l’Ucraina, sconfitta per 1-0.

Inserita nel Gruppo B, insieme a Inghilterra (in una sorta di derby del Regno Unito), Iran e Stati Uniti.

Gruppo B
TeamPuntiVinteNullePerseGFGS
Inghilterra411062
Iran310146
USA202011
Galles101113
Gruppo B
21 Novembre 2022 alle 14:00
Internazionale Khalifa di Ar Rayyan
6 - 2
Gruppo B
21 Novembre 2022 alle 20:00
Ahmed bin Ali di Ar Rayyan
1 - 1
Gruppo B
25 Novembre 2022 alle 11:00
Ahmed bin Ali di Ar Rayyan
0 - 2
Gruppo B
25 Novembre 2022 alle 20:00
Stadio Al-Bayt di Al Khawr
0 - 0
Gruppo B
29 Novembre 2022 alle 20:00
Ahmed bin Ali di Ar Rayyan
-
Gruppo B
29 Novembre 2022 alle 20:00
Al Thumama di Doha
-

Statistiche riepilogative

ConfederazioneUEFA
Sigla FifaWAL
FederazioneCymdeithas Bêl-droed Cymru (CBDC)
SoprannomeY Dreigiau Coch
Record di presenzeChris Gunter (109)
CapocannoniereGareth Bale (39)
Miglior vittoriaGalles – Irlanda 11-0, Wrexham, Regno Unito; 3 marzo 1888
Peggior sconfittaScozia – Galles 9-0, Glasgow, Regno Unito; 23 marzo 1878
DivisaMaglia, pantaloncini e calzettoni rossi
Palmares
Partecipazioni Mondiali2
Esordio al Mondiale1958
Miglior risultato MondialeQuarti di finale nel 1958
Finali giocate al Mondiale0
Presenze coppa continentale2
Esordio coppa continentale2016
Miglior risultato coppa cont.Semifinali nel 1964
Statistiche della nazionale del Galles